Locatelli e Niang riportano a galla il Milan

323

Milan-Sassuolo, è stata una delle partite più emozionanti degli ultimi anni del Milan, ben sette gol tra le due squadre. Le lacrime di Locatelli a fine partita, raccontano che questo calcio può ancora emozionare.

La partita, racconta che il Milan deve ancora lavorare tanto, inammissibile il blackout che hanno avuto i rossoneri dopo il pareggio di Politano, causato da un passaggio sciagurato di Abate. Dopo il raddoppio di Acerbi la difesa è andata completamente in tilt, Gustavo Gomez dopo la prestazione insufficiente di Napoli, anche ieri ha dimostrato di non essere ancora pronto a reggere i ritmi della Serie A, perché sul terzo gol si è fatto saltare troppo facilmente dal centrocampista del Sassuolo, Pellegrini.

Al ventesimo della ripresa, i neroverdi conducevano per 3-1 e in pochi avrebbero immaginato una rimonta spumeggiante del Milan.

Dopo l’uscita di Montolivo, fischiato da tutto lo stadio per l’ormai nuovo idolo di tutti i tifosi, Locatelli, il Milan ha avuto una grande reazione, partita tutto da un rigore dubbio dopo una cavalcata di Mbaye Niang. Il secondo gol è un capolavoro del giovanissimo Locatelli, con un tiro da fuori imparabile per Consigli.

Il grande merito di Montella, è quella di aver azzeccato i cambi: Luiz Adriano per Niang e Locatelli per Montolivo. Dopo questi cambi, la squadra è apparsa molto più cattiva, favorendo così, la grande rimonta rossonera.

Gift card 300x250

Il Milan, così, sfata il tabù Sassuolo e si rilancia in classifica, addirittura a -1 dal Napoli secondo.

Il Milan, è una squadra che sta crescendo e sta acquisendo convinzione nei propri mezzi. Domenica sera, sono arrivati anche i gol di centrocampisti e difensori, visto che fino ad ora, le reti erano arrivate solo dagli attaccanti.

Le reti di Bonaventura, Locatelli e Paletta hanno fatto particolarmente piacere al tecnico. Fanno riflettere invece i tre errori che hanno portato la squadra di Di Francesco a sperare nel colpaccio esterno. La difesa è tornata a barcollare pericolosamente, anche se c’è l’attenuante Romagnoli, assente per una botta presa durante l’allenamento. La reazione del Milan fa sperare che questa sia una stagione buona e magari qualche soddisfazione ci si può togliere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.