Tema Udinese: Fuga per la salvezza

346

Il posticipo del turno infrasettimanale ha visto l’Udinese imporsi a Palermo in un’importante sfida salvezza. Descrivi le tue impressioni.

SVOLGIMENTO  Del Neri aveva un compito importantissimo quanto pesante. Vincere queste due partite salvezza, e risollevare l’Udinese dalle sabbie mobili di fondo classifica. Operazione riuscita. La squadra, nonostante non sia spigliatissima, sta cominciando a carpire i giusti movimenti e le giuste idee del tecnico friulano, che mano a mano sta inculcando nella mentalità dei suoi calciatori quello che una squadra di questa caratura deve essere: una squadra di altre zone classifica.

I 6 punti racimolati con Pescara e Palermo, hanno portato l’Udinese in una posizione di mezzo classifica, relativamente tranquilla e lasciando proprio il Palermo a doversi tirare fuori dalle zone melmose del fondo classifica.

Gli uomini di Del Neri hanno ritrovato quel poco che bastava per rendersi una squadra che potesse avere la meglio contro le squadre di medio/bassa classifica, ma soprattutto hanno ritrovato alcuni interpreti fondamentali e altri interpreti troppo presto accantonati dal precedente allenatore. I rientri di Widmer, Thereau e Hallfredsson, sono stati una vera e propria manna di qualità portata alla squadra, con Del Neri che vedeva in Fofana e Penaranda due potenziali campioni. Al momento Penaranda non ha ancora avuto l’opportunità di mettersi in mostra al tecnico di Aquileia, su un palcoscenico di Serie A, mentre Fofana, nella partita di Palermo, ha regalato una prestazione magistrale, che ha spostato gli equilibri, agendo come mezz’ala piuttosto che come mediano, come era stato utilizzato ad inizio campionato.+

Gift card 300x250

Del Neri, sta cercando di amalgamare la squadra, facendo ruotare, per quanto possibile, parecchi uomini della sua rosa. Si è rivisto infatti Matos agire alle spalle di Zapata e Thereau. Angella ha giocato per tutta la partita, inserendo finalmente quel tocco di italianità che tanto mancava alla rosa.

Se domenica si era messa la base d’appoggio per il nuovo corso, ora si va in fuga verso la salvezza, col Torino sarà la prova del 9.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.