MotoGp – Dovizioso porta la Ducati sul tetto del Mondo

279

Sepang (MAL) – E’ una Ducati in gran forma quella vista nell’intero week-end malese, Dovizioso a suo agio già da ieri parte in pole position, affiancato da Valentino Rossi.

La pista è ancora una volta bagnata, ma è sorprendentemente Lorenzo ad andare in testa alla prima curva, ma dura poco e viene passato prima da Iannone, poi da Rossi, Dovizioso, Marquez e Crutchlow.

La lotta è tutta lì davanti tra Iannone e Rossi mentre il Dovi, terzo, resta guardingo incollato ai due.

Iannone, al rientro dopo l’infortunio, le prova tutte ma non riesce a reggere in ritmo e cede prima a Rossi poi a Dovizioso, finendo definitivamente la sua gara nella ghiaia. Cadono anche Crutchlow e Marquez.

Rossi sembra poter contenere un aggressivo Dovizioso, ma a 5 giri dalla fine finisce largo e la Ducati #4 prende la testa della gara e non la lascia più fino alla bandiera a scacchi.

Completa il podio Jorge Lorenzo. 4° e 5° posto per gli ottimi Barbera e Baz.

Ad un gran premio dal termine Valentino è matematicamente secondo in classifica mondiale.

Ma questo è il giorno del DesmoDovi e della Ducati, un pilota talentuoso e una Rossa incredibile, che dopo l’Austria coglie il secondo successo della stagione. Il forlivese è un atleta eccezionale e forse un uomo ancora migliore. Meritava questo successo, che nel corso dell’anno aveva sfiorato più volte. E per la moto di Borgo Panigale è l’attesa consacrazione: l’ingegnere-stregone Gigi Dall’Igna è riuscito a domare la potenza mostruosa del motore Desmo, e chissà cosa potrà accadere il prossimo anno con Lorenzo in sella alla Rossa.

Appuntamento alla prossima gara, l’ultima della stagione, il 13 novembre a Valencia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.