Tema Udinese: Sfida ostica e poco sinfonica.

354

L’Udinese centra la sua terza vittoria consecutiva, battendo il Crotone nella sfida casalinga del Friuli. Descrivi le tue impressioni.

L’Udinese vince, ma non convince appieno. O piuttosto, convince a metà. L’avversario ha quella caratura da squadra di serie B, che se però passa in vantaggio ti fa buttare il sangue, e nella partita di domenica, nel primo tempo, la squadra calabrese poteva passare in vantaggio in almeno due-tre occasioni portando la sfida su binari ostici, ma per nostra fortuna la mira ha latitato in quel primo tempo.

Del Neri in questa partita ha voluto schierare un finto tridente, presentando De Paul, Zapata e Thereau, con l’argentino che però più che da ala, fungeva quasi da centrocampista aggiunto. Il giocatore ancora non ha preso confidenza con il campionato italiano, soffrendo per tutto il primo tempo, perdendo una quantita infinita di palloni, spesso anche molto pericolosi. Un pò meglio nella ripresa, a vantaggio acquisito, quando la squadra teneva bene il controllo del campo, ma al momento risulta ancora troppo poco rispetto a quello che ci si aspettava dall’argentino.

Fiducia ad Angella come sostituto di Danilo, che tutto sommato ha fatto un’ottima prova, interagendo bene con Felipe, mentre nel centrocampo si vede Jankto insieme a Fofana e Kums, fornendo una dignitosa prova con assist per la rete di Thereau. Dopo il vantaggio i rischi sono stati pressochè nulli, con l’Udinese che va vicina al raddoppio un paio di volte con De Paul e Angella, prima di chiudere i conti, sempre con Thereau, ben servito da Zapata.

In fin dei conti, l’Udinese ha giocato una sfida ostica, senza brillare, quasi con sufficienza, tale da far pensare che le tre vittorie consecutive sono frutto di un pizzico di bravura, un pizzico di fortuna, e dalla mano del tecnico, che sa far valere la tattica del calcio. L’impressione ad oggi è che una squadra più organizzata, possa battere tranquillamente i friulani, ma per ora prendiamo di buono i risultati, perchè l’Italia dietro è povera (per nostra fortuna).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.