Impresa del Valencia: Zaza abbatte il Real

223
Immagine: EFE/ Miguel Angel Polo

L’italiano e Orellana trafiggono il Real Madrid. Ronaldo accorcia le distanze ma è festa al Mestalla

Valencia-Real Madrid: è super Zaza
Eccola l’impresa del Valencia, quella che dà il senso ad una stagione al di sotto delle aspettative.
Valencia-Real Madrid è la partita della vita, quella che tutti vorrebbero giocare.
Siamo nei primi 10 minuti: il Valencia entra concentratissimo. Munir serve una palla dalla destra in area, Zaza stoppa col destro, si gira e col sinistro trafigge il portiere del Real Madrid all’incrocio dei pali.
E’ l’1-0 del Valencia, il Mestalla esplode di gioia.
Zaza serve Parejo, la difesa del Real Madrid è schierata male, Orellana tira: goalllllll è 2-0 per il Valencia.
Pallone in mezzo alle gambe di Keylor Navas.
Inizia la pressione del Valencia, Diego Alves devia in calcio d’angolo una bomba di Benzema da fuori area. Sull’altro lato, punizione di Parejo, Navas devia.
43° Marcelo dalla sinistra pennella un cross fantastico, Cristiano Ronaldo di testa trafigge Alves. E’ 2-1 con un tempo davanti per il Real per attaccare il Valencia.
Fine primo tempo. Inizia la seconda metà: Parejo dalla sinistra mette paura alla difesa del Real Madrid.  Zaza sfrutta un errore di Varane e mette paura al portiere del Real Madrid. Fino agli ultimi minuti di gioco in cui il Valencia si difende dagli attacchi di Ronaldo e Bale, molto pericolosi nell’area dei padroni di casa.
Finisce la partita, è 2-1 per il Valencia, una partita maiuscola da parte degli uomini del Voro che reclamano anche due calci di rigore.

Alaves-Valencia

Mentre scriviamo sta per iniziare Alavès – Valencia che si gioca sabato 25/2 alle ore 13 locali.

Ecco le formazioni previste:

CD ALAVÉS Fernando Pacheco – Zouhair Feddal –  Kiko Femenia – Theo Hernández – Víctor Laguardia –  Manu García – Ibai Gómez – Víctor Camarasa – Marcos Llorente – Gaizka Toquero – Christian Santos

VALENCIA CF: Diego Alves – Eliaquim Mangala – Cancelo – Gayà – Ezequiel Garay – Carlos Soler – Fabián Orellana – Bakkali – Enzo Pérez – Zaza – Munir

Il Voro decide di cambiare rispetto alla partita con il Real Madrid inserendo Carlos Soler a centrocampo con Bakkali e dando un turno di riposo a Parejo. Nani è infortunato. A disposizione anche l’altro gioiello Toni Lato, il secondo portiere Jaume Domenech. Abdennour reduce dalla Coppa d’Africa, Alvaro Medrán e Mario Suárez che sta faticando a riprendersi la maglia da titolare. Ma il campionato è lungo.

L’Alavés del tecnico argentino Mauricio Pellegrino è una squadra basca con sede a Vitoria-Gasteiz, uno dei 3 capoluoghi del Paese Basco con Bilbao e San Sebastián (Donostia in basco). Alava è la provincia di cui Vitoria è il capoluogo. Gioca allo stadio Mendizorrotza, quasi 20.000 posti. Ha la maglia bianco-blu e il Capitano è Manu García, proprio di Vitoria. Classe 1986, quest’anno ha segnato 2 goal in 14 partite. Veste la maglia numero 19.
Il pericolo numero uno è rappresentato da Christian Santos, venezuelano,maglia numero 9, un passato in Germania, Belgio e Olanda. Arrivato quest’anno in Spagna, ha segnato solo 2 volte però, mentre al Nec in due anni aveva segnato 39 goal in 64 partite, facendo interessare a lui molti club.

Sarà una bella sfida, molto difficile per il Valencia perché dopo due vittorie è difficile tenere la tensione alta.
Amunt!
[Immagine: EFE/ Miguel Angel Polo]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.