Connect with us

Ultime News

US Open Day3: Zverev altra vittima eccellente, Fognini la solita testa….

Sasha, sorprendentemente, si fa battere da Coric in quattroset. Fognini e la sua solita testa calda che usa solo per dare spettacolo (deludente) e inveire conro qualsiasi cosa gli venga chiamata contro.

US Open Day 3: Un Alexander Zverev svogliato, stanco e poco concentrato ha buttato via la ghiottissima occasione di poter far strada nel torneo, dopo il ritiro di Murray.

Sasha Zverev

Eppure l’occasione era ghiottissima. Nel tabellone, inizialmente, l’unico vero ostacolo era proprio il tennista britannico, con i marziani dall’altra parte del tabellone.

Male per il vincitore di Roma e promesso campione dei prossimi anni. Evidentemente deve ancora imparare a gestire la tensione e la pressione, che ormai su di lui è molta.

Finisce tutto in quattro set (3-6 7-5 7-6 7-6) in poco più di due ore e mezza. Il croato a giocato alla grande è ha avut anche un pò di fortuna nei momenti cruciali, ma come si dice, la fortuna aiuta gli audaci.

La solita testa matta di Fognini

Poteva mancare la solita boiata del “nostro tennista più forte”? No certo che no.

Fabio Fognini

Nella prima partita del torneo, Fabio, aveva un incontro tutt’altro che proibitivo con l’altro nostro tennista Travaglia.

Ovviamente il favorito era il tennista di Arma di Taggia che puntualmente, alla prima chiamata non in accordo con lui, comincia a sbraitare mancando di rispetto, addirittura al giudice.

Cose normali, ormai, per lui che ci ha abituato a questi exploit dentro il campo. Peccato che questa intensità, grinta e autorevolezza non la mette mai sul campo quando gioca.

Il buon Travaglia gioca il suo tennis senza sbavature e con grande impegno senza lasciare il minimo dubbio a Fognini di poter rintrare nel match. Fabio, sopratutto alla battuta, sembra nonn abbia voglia di giocare e sembra quasi che, a stento, riesca a buttare al di la della rete la palla.

Insomma finisce 6-3 7-6 3-6 6-0, con il quarto set al limite del ridicolo. Bravo Travaglia che ha dimostrato di voler crederci e non importa se e quando uscirà, però almeno ha dimostrato di tenerci a questo sport.

Gli altri italiani nel torneo

Andreas Seppi cede allo spagnolo Bautista Agut in quattro set, in poco meno di tre ore (6-2 4-6 6-2 7-6) pur giocando un’ottima gara.

La Schiavone, dopo la ripresa della partita contro la Konapi (interrotta per la pioggia) è uscita sconfitta 6-0 4-6 4-2).

Ora altro derby italiano tra Fabbiano e Lorenzi.

Leggi anche….US OPEN DAY2: FEDERER DA LEZIONI DI TENNIS A TIEFOE, NADAL SCALPITA E LA KERBER SI SMARRISCE

 

Click to comment

Chi Siamo

Siamo un gruppo di tifosi – aspiranti giornalisti con l’idea di raccontare le emozioni del calcio e dello sport.

Mail : info@tifoblog.it

I Nostri Partner :

Scrivici!





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

More in Ultime News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: