Connect with us

Ultime News

Dal quartiere veronese: si mantiene la solita solida ossatura

Nessun colpo grosso allo scadere della sessione estiva del calciomercato 2017, preferendo mantenere l’ossatura che ha contraddistinto la squadra negli ultimi anni.

A qualche ora dal gong finale, è stata ufficializzata l’operazione, ormai annunciata da giorni, che ha visto approdare Mariusz Stepinski in gialloblu.

Strategia per il presente ma orientata soprattutto al futuro, per cui il giovane attaccante polacco classe ’95 dovrà giocarsi al meglio le proprie carte.

Ha seguito a ruota anche l’acquisto di Nenad Tomovic, centrale e all’occorrenza terzino d’esperienza, che dopo cinque anni con la casacca gigliata di Firenze ai avvia a cominciare una nuova avventura, cercando nuove fortune alla corte di Maran.

Tomovic, carisma o flop?

Molti lo incolpano di essere stato il principale artefice del tortuoso inizio della Fiorentina e di numerosi svarioni nelle precedenti stagioni, ma in realtà era un “insostituibile” della Fiorentina di Montella, che a suo tempo giocava il calcio migliore della Serie A, o perlomeno ci andava vicino.

Il difensore serbo porterà quanto di buono ha fatto in queste annate.

L’arrivo di Tomovic ha inevitabilmente fatto saltare quelli di Tonelli e Peluso, che sembravano ormai a un passo dal vestire la maglia clivense.

La conclusione del mercato…

Quasi allo scadere un’altra operazione ha lasciato tutti a bocca aperta: la cessione di Roberto Inglese, centroavanti chiave per i meccanismi di Maran, al Napoli per una cifra vicina ai 12 milioni di euro.

Il contratto prevede che l’attaccante rimanga tra le mura veronesi fino al termine della stagione appena iniziata, per poi raggiungere la terra partenopea nell’estate 2018.

Ma una clausola prevede che la punta abruzzese possa approdare alla corte di Sarri già a gennaio, qualora il tecnico napoletano lo richiedesse a causa di qualche infortunio di lunga convalescenza.

Di fronte ad un’offerta di tale portata raramente Campedelli ragiona per più di cinque minuti, e d’altronde anche per il ragazzo si aprono le porte di un’enorme opportunità, seppur consapevole che sarebbe la seconda o addirittura la terza scelta per il ruolo di punta centrale.

Tiriamo le somme…

A conti fatti, quello del neo Ds Romairone si è rivelato un mercato intelligente sotto ogni punto di vista, puntellando i reparti lacunosi, sfoltendo la rosa con qualche esubero e incrementando la presenza stabile di Under21 nella rosa.

In conclusione…

Certo, è mancato il colpo che infiamma le piazze, ma Maran ha a disposizione un gruppo coeso e compatto, con cui si può costruire qualcosa di importante.

 

Click to comment

Chi Siamo

Siamo un gruppo di tifosi – aspiranti giornalisti con l’idea di raccontare le emozioni del calcio e dello sport.

Mail : info@tifoblog.it

I Nostri Partner :

Scrivici!





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

More in Ultime News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: