Connect with us

Ultime News

Passione Gigliata: Fiorentina così non va

Era una partita importante, che precedeva la sosta, contro un avversario alla portata e con la prospettiva di un buon calendario. Era obbligatorio vincere per dare un senso a questa stagione.

Fiorentina: Invece è andata male, anzi malissimo, perché non solo abbiamo perso ma abbiamo giocato male, senza grinta, senza orgoglio, senza cattiveria ed una squadra come la nostra non può permetterselo.

Che era una stagione difficile lo si sapeva, ma proprio per questo non puoi scendere in campo così mollo e farti dominare per grinta e determinazione da una squadra organizzata ma sulla carta molto meno forte di te.

Della partita non mi interessa parlare più di tanto, basterebbe dire che due buone punizioni sono state affidate a BIRAGHI che non è un terzino ma manco un calciatore, certamente non di serie A.

Provare a rinviare di sinistro quella palla e ciccarla clamorosamente, è un orrore calcistico unito ad un imperdonabile errore tecnico, anche un mancino quella palla la allontana di destro.

Detto che della partita non ho voglia di parlare parlerò del nostro mister PIOLI.

Tutte le attenuanti del mondo, squadra completata a campionato iniziato, tanti sconosciuti, tanti misteri del calcio ( GASPAR per esempio) ma dal punto di vista tattico ha lavorato sempre e solo sul 4231.

A me questo modulo piace molto, non a caso ci giocano quasi tutte le migliori squadre d’europa ma per giocarci devi avere i giocatori giusti.

Ora noi non abbiamo terzini, non terzini che non sanno difendere, non sono proprio terzini.

Gaspar, laurini, biraghi, maxi oliviera, per me, non sono giocatori manco da B.

I mediani ci sono ma fanno fatica, la coppia Veretout Sanchez è quella che due anni fa fece retrocedere in Championship l’Aston Villa.

Badelj è fondamentale, ma si vede che è demotivato, commette troppi errori, voleva andare via ed è in scadenza di contratto. Non ci conterei più di tanto.

I 3 dietro la punta

A parte Chiesa, che può fare tutto per questo ruolo, in questo schema devi offendere ma anche coprire, devi inventare ma anche ripiegare.

I nostri non lo sanno fare, né una fase né l’altra e schierare Benassi in quella posizione, lui che è mezzala e solo quello, è un assurdo tattico.

Il presunto Bomber

E veniamo alla punta. Simeone non è Batistuta, ma non solo in valore assoluto, ovviamente, proprio per il ruolo.

Ha la garra, vede anche la porta, ma è alto 1.73 e finisce per nascondersi dietro gli stopper avversari, senza far salire la squadra e creare inserimenti dei trequartisti.

Per me è una classica seconda punta, anzi potrebbe essere un crack giocando di fianco ad un altro attaccante.

Detto questo a me sembra evidente che bisogna cambiare modulo, anche perché prendiamo tanti gol su palla inattiva.

La disposizione tattica

Dopo la prima mezzora, della prima di campionato, io ero già convinto che dovevamo passare alla difesa a 3.

Sarò chiarissimo, a me il 352 come schema non piace, ma credo sia l’unico che possa funzionare in questa squadra.

Pioli ha 2 settimane per lavorare quasi con la squadra al completo. Deve assolutamente trovare soluzioni e punti nelle prossime partite contro Udinese e Benevento.

Il rischio è altissimo, e cioè che ci si ritrovi già a gennaio con il campionato praticamente finito, senza obiettivi per i quali lottare e sarebbe oggettivamente triste e pericoloso.

Il calcio è cambiato ma Firenze resta una piazza calda dal punto di vista calcistico. I Della Valle sono puntualmente assenti e nonostante siamo protetti da una stampa locale molto amica, il malumore tra i tifosi cresce tantissimo.

Non credo che in un campionato con squadre come il Benevento, il Verona, la Spal ed il Crotone rischiamo di retrocedere ma il calcio è strano.

Abbiamo una squadra costruita su un leader di 19 anni con tantissimi bidoni e mezzi calciatori. Ieri il nostro leader si è fatto male e ci siamo fatti dominare dal Chievo.

Alla fine il campo parlerà

Ricapitolando testa bassa e lavorare, mi aspetto dopo la sosta 6 punti contro Udinese e Benevento, tanta grinta ed un sistema di gioco più consono ai calciatori a nostra disposizione.

FORZA VIOLA SEMPRE

Leggi anche…..PASSIONE GIGLIATA: PAZZI DI FEDE PER LA VIOLA

 

A cura di Antonio Conca

Click to comment

Chi Siamo

Siamo un gruppo di tifosi – aspiranti giornalisti con l’idea di raccontare le emozioni del calcio e dello sport.

Mail : info@tifoblog.it

I Nostri Partner :

Scrivici!





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

More in Ultime News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: