Connect with us

Ultime News

Ruggito Azzurro: Deboli nel momento clou

Scontri diretti fatali

Il Napoli sbaglia il secondo scontro diretto consecutivo portando a casa uno scialbo 0-0 contro l’Inter. Nel momento clou della stagione la squadra di Sarri ha fatto venire a galla tutti i limiti di una rosa che non è stata ritoccata in nessun modo nelle ultime due sessioni di mercato. In campo è scesa una squadra che ha dato l’impressione di aver mollato. Non si è visto il solito furore agonistico e la voglia di andar recuperare palla dai piedi degli avversari. Il tridente leggero è andato a sbattere nella rocciosa difesa nerazzurra che ha spazzato via una serie interminabile di cross che per la statura degli attaccanti azzurri sembravano fuori luogo.

Forte con i deboli, deboli con i forti

In un campionato livellato verso il basso come la Serie A quando due squadre raccolgono punti contro le piccole, l’ago della bilancia sono gli scontri diretti. Il Napoli contro le prime quattro ha raccolto solo tre vittorie mentre la Juve ha perso solo contro la Lazio. È pur vero che non si possono vincerle tutte, ma se si instaura il patto scudetto e ti trovi di fronte una Juve cannibale che non molla niente allora devi cercare la posta in palio anche contro squadre più quotate e vedendo lo stato di forma di giallorossi e nerazzurri il Napoli poteva tranquillamente portare a casa l’intera posta in palio, anche se la settimana scorsa perdi e poi vinci la prossima, si rimaneva comunque attaccati alla Juventus in attesa della partita contro i bianconeri.

Grazie!

In barba alle critiche dei media in queste ultime ore, considerare la stagione del Napoli fallimentare perchè non si è vinto nulla è da considerarsi fuori luogo. In Coppa Italia, il Napoli in semifinale avrebbe giocato contro la Juventus mentre se fosse proseguito in Europa League avrebbe prima o poi preso squadre più esperte come Arsenal, Borussia Dortmund e Atletico Madrid. Puntare sul campionato era la cosa più sensata da fare quando non hai una rosa ben assortita e che non è stata rinforzata a Gennaio. Se il campionato italiano è ancora vivo il merito va dato a Sarri e giocatori che hanno mantenuto un ritmo sovraumano per una squadra come quella partenopea e bisogna dirgli solo grazie.

Leggi anche:

Ruggito Azzurro: Incubo a tinte giallorosse

 

 

Click to comment

Chi Siamo

Siamo un gruppo di tifosi – aspiranti giornalisti con l’idea di raccontare le emozioni del calcio e dello sport.

Mail : info@tifoblog.it

I Nostri Partner :

Scrivici!





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

More in Ultime News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: