Connect with us

Rubriche

Ricette sportive: lo spuntino giusto per i tuoi muscoli

tifoblog-ricette-light-min

Spuntino. Ovunque, comunque e con chiunque

Lo spuntino è ormai diventato una “moda” per tutti gli sportivi. Moda che, per una volta, dovrebbero iniziare a seguire tutti, soprattutto quelle persone in sovrappeso o in stallo di forma che son ancora ferme al mito che se mangi spesso ingrassi. Certo, se mangi la spazzatura sì. Ingrassi.

Dopo aver parlato della colazione con la scorsa uscita, oggi proveremo ad indirizzare la nostra attenzione su quello che spesso è un micro pasto sottovalutato e ai più sconosciuto: lo spuntino.

Con questo non intendiamo una michetta col salame però, attenzione. Vogliamo provare a far focalizzare la vostra attenzione su qualcosa di più salutare e mirato in caso foste persone che abitualmente, anche a livello amatoriale, praticano sport.

Frutta. Ve la ricordate ancora? Ecco, anche lei può essere uno spuntino

In palestra a stomaco vuoto?

Ecco, che sia palestra, tennis, ping pong o una semplice corsetta all’aperto, non dovreste mai arrivare a farla a stomaco vuoto. Soprattutto se l’obbiettivo dei vostri allenamenti è quello di incrementare forza, resistenza e soprattutto provare a dare un tono ai vostri muscoli. Muscoli sempre più dimenticati dai ragazzi d’oggi, veri scheletri ambulanti. Sapete il motivo? Basta guardare cartelloni pubblicitari e passerelle, dove viene premiato l’essere fisicamente trasparenti e senza forme, ovviamente a discapito di quella che è la salute e l’estetica per gli occhi. Oltre ad una politica demonizzante di quello che è il settore del Body-Building, ma di questo ce ne occuperemo più avanti.

Cosa si intende per spuntino?

Un primissimo approccio, senza fermarsi a contare micro e macro nutrienti, non siamo di certo una pagina scientifica, è quella di orientarsi ovviamente su alimenti notoriamente salutari. Ecco una piccolissima lista di spuntini da poter fare a circa 2 ore dal pasto precedente e 2 ore dal successivo:

  • Yogurt, se magro ancora meglio. No creme e non alla frutta
  • Mela o banana e ad  esempio 100 gr di bresaola
  • 100 gr petto pollo o tacchino e una mela
  • 80 grammi tonno al naturale e un pacchetto di cracker senza sale
  • Mela o banana e del grana
  • Frutta secca
  • Fette biscottate e una mela  o una banana

Sono semplicissimi esempi che vi possono aiutare a non arrivare a metà mattina o metà pomeriggio col classico “morso” della fame. Vero nemico del vostro metabolismo, ve lo fa addormentare e vero nemico dei pasti bilanciati. Vi siedereste infatti a tavola con la stessa voracità di un Diavolo della Tasmania in astinenza. Per non parlare dei deficit cognitivi in cui potreste  incappare. E’ risaputo che in alcuni soggetti con metabolismi spinti, ad esempio io che vi scrivo, nel  momento in cui si sente la fame è già tardi: umore sottoterra e prestazioni psico fisiche in picchiata. Tutto questo fino al prossimo rifornimento di “benzina”.

Spero che questa nuova rubrica possa essere di vostro gradimento e ribadiamo che bastano piccoli accorgimenti, senza diventare ossessionati, per poter migliorare il proprio essere. Prima di tutto a livello mentale, ambito in cui l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale e, di conseguenza, il vostro  benessere fisico.

Alla prossima puntata amici!

 

 

 

 

Click to comment

Chi Siamo

Siamo un gruppo di tifosi – aspiranti giornalisti con l’idea di raccontare le emozioni del calcio e dello sport.

Mail : info@tifoblog.it

I Nostri Partner :

Scrivici!





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

More in Rubriche

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: