Connect with us

Ultime News

Udinese: Non si può perdere così, un risultato che fa rabbia!

Udinese stemma

Udinese: Non si può perdere così, un risultato che fa rabbia e rovina una bellissima partita!

Un gol al 97esimo, quando l’arbitro ha dato 5 minuti di recupero.

Una partita che è finita al 100esimo minuto e no, non sono tempi supplementari.

Un Udinese che non meritava di perdere dopo quello ha dimostrato in campo.

Visto quello che si è visto in campo il Milan non avrebbe meritato niente di più dell’Udinese.

Le occasioni ci sono state in egual misura da entrambe le parti.

Un arbitro che fino alla fine ha arbitrato “all’inglese”, ma poi alla fine impazzisce, come a pensare “cavolo, sta finendo la partita, giochiamo finché il Milan non segna”.

Un De Paul martoriato dai falli sempre a terra, non si sa come abbia finito la partita, però lì l’arbitro lascia proseguire e fino a quel momento ci poteva stare.

Poi fischia un fallo ad un Lasagna lanciato in corsa verso la porta, ( e lì qualche domanda te la fai).

Poi arriva l’espulsione diretta a Nuytinck per un fallo su Castillejo al 94 esimo, un espulsione che rivederla mille volte non trova un senso.

Molto probabilmente per via dell’espulsione l’arbitro lascia giocare un po’ di minuti in più ed ecco, il genio.

Opuku non si sa che combina, perde un pallone incredibile a centrocampo; riparte il Milan con Cutrone sulla sinistra, la palla giunge a Suso in area: lo spagnolo sforna l’assist vincente per Romagnoli, che la risolve con un piazzato all’incrocio, Musso questa volta non è colpevole, non ci poteva arrivare.

Poi subentra la Var, con il guardalinee che dopo 4 minuti sventola il fuorigioco al Milan, ma l’arbitro convalida il gol.

Udinese-Milan. i migliori friulani

Per quanto riguarda l’Udinese Pussetto e Lasagna sono stati i più pericolosi in zona gol, però senza segnare e senza gol non si vincono le partite.

Una squadra ben messa in campo, con Mandragora che dirige bene il centrocampo, con qualità.

Musso si riscatta dopo il brutto esordio, e cede il suo posto agli insulti ad Opoku che esce alla fine infortunato e zoppicante.

Velasquez ha ben messo la squadra in campo, ma c’è da fargli una critica grande come una casa.

I cambi non puoi farli all’80 esimo minuto o anche di più.

Sono inutili e non servono a niente.

Calendario Udinese: prossime sfide

Adesso c’è da mandare giù questo boccone amaro e non farsi condizionare nella prossima partita.

Adesso mancano all’appello solo Roma e Inter e le big le abbiamo già affrontate tutte,  c’è bisogna a questo punto di   fare punti con le squadre al nostro livello, perchè la classifica inizia a farsi brutta.

Domenica affrontiamo l’Empoli che non ha giocato una brutta gara contro il Napoli, ma noi dobbiamo giocare con lo stesso atteggiamento di ieri, sennò non andiamo da nessuna parte.

FuarceUdin!

 

 

Click to comment

Chi Siamo

Siamo un gruppo di tifosi – aspiranti giornalisti con l’idea di raccontare le emozioni del calcio e dello sport.

Mail : info@tifoblog.it

I Nostri Partner :

Scrivici!





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

More in Ultime News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: