Udinese: Buona la prima di Nicola, ma la strada è in salita!

213

Udinese: Buona la prima di Nicola, ci teniamo stretti i 3 punti ottenuti contro la Roma, ma c’è ancora da lavorare!

Da tifosa sono contenta per i 3 punti e per essere tornati alla vittoria dopo tanto. Ma siamo ancora lontani da un’idea di calcio accettabile.

Udinese-Roma: breve cronaca

Classica partita piccola contro grande, tanto catenaccio da parte di Nicola, nessun gioco, la Roma attacca ma è bloccata, l’Udinese fa un tiro in porta e finalmente la mette dentro.

C’è da essere felici ovviamente, meglio così che contro l’Empoli, dove noi eravamo dall’altra parte.

Ma è solo la prima. Tanti giocatori rientravano dalle nazionali, quindi si è lavorato poco. Vediamo in futuro.

La Roma di suo in vista dell’impiego in Champions ci ha aiutato con un ampio turnover e bene così.

L’autore del gol è sempre lui, il  numero 10 (mai così 10 come quest’anno) Rodrigo De Paul, che adesso sì si merita quel numero dietro la schiena (meglio tardi che mai)!

Ha esultato chiedendo scusa per il rigore sbagliato contro l’Empoli. Caro Rodrigo, se tu continui a segnare, noi ti perdoniamo sempre.

L’azione da gol è da manuale, Samir la passa a Pussetto sulla trequarti dalla rimessa laterale, l’argentino propone un pallone per De Paul di tacco, palla al piede supera la difesa avversaria sulla sinistra e a tu per tu con Mirante ha la meglio perché lo supera insaccando alla sua sinistra.

Dopo un po’ arriva anche un secondo gol sempre sponda argentina, ma di Pussetto, giustamente annullato per tocco di braccio, ma va bene così.

Dopo Udinese-Roma: infortuni e Sassuolo

In campo non è sceso Lasagna, dicono per un risentimento al flessore, però invece che la tribuna lo troviamo in panchina, infortunio così dicono.

Invece è infortunio per davvero quello di Samir, uscito in barella durante la partita, infortunio alla caviglia, è da valutare l’entità.

Adesso c’è da preparare la sfida fuori casa con il Sassuolo, un altro tipo di gioco rispetto la Roma,vediamo Nicola che modulo preferirà.

Intanto l’Udinese cerca anche un capitano fisso, così per dire.

Buoni i 3 punti ma c’è tanto da lavorare, festeggiare sì, ma con i piedi a terra. Fuarce Udìn.