Svolta Higuain-Milan: un goal ha cambiato TUTTO

429

Proseguono i contatti con Sarri ma il gol ha cambiato tutto: ecco quale sarà il futuro di Higuain

Pipita il Futuro è scritto

Il digiuno dal gol era diventato ormai insostenibile per Gonzalo Higuain, uno abituato più che mai a segnare e poco propenso a periodi così lunghi senza poter esultare.

La rete contro la Spal è stata una liberazione e, in un certo senso, rappresenta un nuovo inizio dell’avventura col Milan.

Infatti il futuro del Pipita, almeno a breve termine, sarà con la maglia dei rossoneri: a giugno scadrà il prestito e tutto tornerà in ballo ma, al momento, l’idea di un passaggio al Chelsea appare inverosimile.

Il legame con Maurizio Sarri  non è in discussione ed  è anche possibile che i due si siano sentiti, quando il digiuno dell’attaccante era già diventato preoccupante, ma non è successo niente che potesse davvero rendere imminente un cambio di maglia da parte dell’argentino.

L’idea di vedere Higuain al Chelsea, poi, avrebbe dovuto fare i conti con due ostacoli non di poco conto: da un lato i Blues non amano investire tanto su giocatori oltre i 30 anni, d’altro canto la Juventus difficilmente avrebbe dato il via libera ad un’ ulteriore prestito nel mercato invernale.

Ecco quindi che il Pipita ritrova il gol e si toglie un peso non da poco. Sarà lui il Top Player ritrovato in grado di trascinare il Milan nella zona Champions League?

Mercato Milan: nuovi giocatori per rinforzare la Rosa

La dirigenza, in ogni caso, si sta muovendo: servono dei rinforzi.

In particolar modo c’è bisogno di un attaccante in grado di agire su tutto il fronte offensivo.

Muriel è svanito. Curioso fatto dato che un tempo i giocatori facevano la fila per venire al Milan mentre ora, simbolo di come siano cambiati i tempi, anche dei giocatori mediocri preferiscono accasarsi altrove. Peccato perché il colombiano rappresentava l’identikit di giocatore ideale.

Leonardo ha dovuto cambiare obiettivo e qui si cela un retroscena particolare: la pista Gabbiadini era stata sondata, ma poi abbandonata dal manager brasiliano perché l’ex attaccante del Napoli non ha ottenuto l’ok di Rino.

Gabbiadini infatti non è il giocatore che serve a questo Milan: troppo lento e macchinoso. Semplicemente un Borini 2.0

Dalla Cina un nome a sorpresa

Infine, spunta anche il nome di Yannick Ferreira Carrasco come esterno a sorpresa.

Il Milan fa sul serio per Yannick Ferreira Carrasco, tanto che per l’ex promettente esterno dell’Atletico Madrid trasferitosi a febbraio in Cina, Leonardo ha già chiesto al Dalian Yifang il prestito con diritto di riscatto.

Il belga dopo aver perso il posto da titolare fisso in Nazionale desidera tornare in Europa.

Il giocatore a soli 25 anni ha ancora tutte le carte in regola per rilanciarsi a grandi livelli, ma il problema rimane lo stipendio.

Carrasco è il nome giusto per questo Milan? Dove deve ancora operare la dirigenza? Sempre e comunque Forza Milan!