Chievo, bye bye serie A!

208

La partita contro il Frosinone di ieri è stata l’ultima di Pellissier con la maglia del Chievo e l’ultima di Pellisser da giocatore. Non è arrivato il gol che sarebbe stato la ciliegina sulla torta ad incoronazione della sua mostruosa carriera. Ed è stata anche l’ultima del Chievo in serie A, già sicuro del suo destino ormai da settimane.

Pellissier, eterno capitano! E in futuro?

Dopo il saluto strappalacrime della scorsa settimana davanti ai suoi tifosi, Pellissier ha varcato per l’ultima volta il terreno di gioco. Ci ha sperato fino alla fine nell’ultimo gol con la maglia che più ama… non è stato, però, servito a sufficienza dai suoi compagni. Il mancato gol non cancella tutto ciò che Pellissier ha fatto per la società e per tutto il mondo Chievo.

Prima del match contro la Sampdoria il patron Campedelli aveva sorpreso tutti dicendo che Pellissier sarebbe diventato presidente. Durante la settimana è arrivato anche l’esonero del ds gialloblu Romairone. In molti si chiedono quale ruolo possa ricoprire Sergio in futuro; sicuramente sarà vicino al club che ha sempre amato e per il quale ha investito molto. Agli occhi dei tifosi, indipendentemente dal ruolo che potrebbero dargli, rimarrà sempre il mitico 31, il capitano gialloblu.

Futuro incerto in casa Chievo

Partenza sicura anche per un’altra colonna portante del Chievo: Sorrentino. Il portiere gialloblu ha già salutato tutti sui social, postando su Instagram un video dello spogliatoio vuoto. Spogliatoio che l’anno prossimo non vedrà più. Belle le sue parole di addio proprio sotto al video: “Auguro a chi prenderà il mio posto, a chi prenderà il mio armadietto, a chi indosserà dopo di me la maglia del Chievo di sudare, lottare e combattere. Sempre con gli occhi della tigre. Perché questa maglia, questo spogliatoio li porterò sempre nel mio cuore. Grazie a tutti, ancora. #ciaochievo #persempregrazie”. È doveroso salutare e ringraziare colui che ha tenuto in piedi più volte il Chievo, che ha contribuito a numerose salvezze. Grazie Stefano!

 

I partenti sembrano essere parecchi. Tra questi potrebbe esserci anche il mister Mimmo Di Carlo. La società deve ancora riunirsi e parlarne con l’allenatore. L’annuncio potrebbe arrivare già nelle prossime settimane. Nel giro di poco si potrà vedere la politica che Campedelli sceglierà di mettere in atto per la prossima stagione. Il campionato di Serie B è estremamente combattivo: ogni anno, infatti, quelle che partono come favorite non sempre riescono a soddisfare le aspettative. Perché risalire immediatamente in Serie A non è impresa semplice. Serve un mercato intelligente e che porti a creare una squadra con il giusto mix di giovani ed esperienza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.