Milan, Giampaolo allenatore: chi potrebbe arrivare e chi potrebbe partire

268
Giampaolo allenatore Milan

Marco Giampaolo come nuovo allenatore del Milan ormai non è più una novità. Già ieri ve l’abbiamo ormai quasi confermato e a meno di colpi di scena così andrà. Ma l’ex Sampdoria come potrebbe giocare con il nuovo Milan Gazidis-Maldini – Boban? Vediamo di chiarirci le idee…

Giampaolo: l’allenatore che studia da Guardiola

Dal nuovo DT Paolo Maldini  arrivano i segnali del nuovo allenatore. La pista porterebbe Marco Giampaolo come nuovo tecnico del milan, anche perché con il rinnovo di Simone inzaghi alla lazio, l’unico identikit per la panchina rossonera è proprio l’allenatore (ormai ex) blucerchiato.
Il Milan di Giampaolo potrebbe cambiare, passando da un 4-3-3 a un 4-3-1-2 con un giocatore inmportante come Paquetà che ritornerebbe al suo ruolo naturale di trequartista.
Ma ci sono dei nodi da scogliere.
In questi due stagioni siamo passati dal fallimentare duo Fassone-Mirabelli (che hanno speso tanto e male) al duo Maldini-Leonardo che hanno cercato, senza risultati, di valorizzare gli errori o orrori dell’anno precedente.

Acquisti e cessioni del Milan

Il Milan acquisterà poco, quest’anno. Così si vocifera, e così si presuppone. Poi, se in realtà, qualche piacevole sorpresa arriverà, tanto meglio i tifosi saranno contenti. Ma nel 4-3-1-2 quali dei protagonisti di Gattuso sembrano destinati a lasciare Milanello? E invece chi potrebbe diventare un nuovo giocatore rossonero? Fra le prime voci di mercato e qualche voce già in giro da qualche mese abbiamo provato ad abbozzare una minima strategia di mercato. Pur coscienti che siamo ancora alla finestra di giugno e di fake news e colpi di scena ne arriveranno molti.

Chi potrebbe partire?

Con il cambio modulo che effettuerà il nuovo tecnico rossonero c’è un giocatore che non avrà più spazio nel nuovo Milan: lo spagnolo  Suso. Al nuovo allenatore piacciono i giocatori che siano duttili e l’esterno in questo caso non servirebbe, dato che viene usato solo ed esclusivamente sulla destra, anche perché quelle poche volte che è stato utilizzato sulla trequarti non ha mostrato le sue qualità. Ma lo spagnolo non è l’unico a rischiare. Nella lista  cessioni potrebbe finire anche un altro titolare rossonero dell’ultimo biennio: Hakan Calhanoglu. Il turco, soprattutto quest’anno non è riuscito  (nelle ultime partite) a far fare il salto di qualità che ci si aspettava.
Con l’addio di Bakayoko e un Kessié dato come partente il centrocampo del Milan necessita di rinforzi.

Milan: si compra dalla Samp?

Il primo nome che ha espresso l’allenatore ex blucerchiato è quello del belga classe ’95 Dennis Praet suo pupillo a Genova, ma non è l’unico. Si fanno sempre più insistenti le voci di un approdo di Stefano Sensi del Sassuolo. Anche la difesa necessita di un rinforzo visto le partenze di Zapata e Abate e sempre da Genova potrebbe arrivare un giovane difensore che tanto bene ha fatto  quest’anno proprio con il mister Giampaolo, si tratta del classe ’96 Joachim Andersen valutato dalla dirigenza blucerchiata 25 mln di €.
In attacco ci sarà bisogno di un rinforzo, perché gli attuali attaccanti Pyatek, Cutrone e Andrè Silva(che ritorna dal prestito dal Siviglia) non basterebbero per  il nuovo modulo. Il portoghese è un bel grattacapo per la società rossonera, visto che nessun fantomatico pretendente spenderebbe i 37 mln spesi dal Milan due stagioni fa, ma Maldini potrebbe usare il portoghese come pedina di scambio; difatti nelle ultime ore circola le voci di uno scambio con la Roma per il ceco Patrick Shick.

Nonostante questi acquisti e le possibili cessioni, per noi tifosi ci attenderà un altro anno da comparsa, sperando di riuscire ad arrivare più in alto possibile. Ovvero quarti, l’unico obiettivo che possiamo permetterci oggi.

Sempre e comunque: We are team e Forza Milan 

A cura di Due Rossoneri come noi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.