Los Ticos: un epilogo funesto, mondiale finito

329
Un triste epilogo per los ticos.

Nonostante una resistenza quasi stoica, i ragazzi di Ramirez vengono piegati nel recupero dal Brasile.

Atteggiamento difensivista, ma c’era da aspettarselo

Formazione inalterata, ma atteggiamento totalmente opposto rispetto alla gara contro la Serbia, dove la Sele se l’era giocata a viso aperto.

Nella seconda sfida l’avversario che si presenta di fronte è un Brasile con voglia di riscatto.

Oscar Ramirez opta per uno schieramento atto a contenere le offensive verdeoro e per tutto l’arco dei novanta minuti riesce nel suo intento.

Recupero maldito

Dopo una prima frazione nemmeno troppo sofferta, la ripresa è solo a tinte gialle, con i brasiliani che bombardano la porta di Navas, che miracolosamente non viene trafitto.

Con Bolaños e Ruiz, los Ticos tentano di colpire in contropiede, ma con scarsa qualità.

Anche quando Kuipers annulla un rigore inizialmente concesso ai carioca, la fortuna sembra sia di sponda azul-roja.

Neymar è un instancabile simulatore, e dopo qualche decisione arbitrale a lui non gradita, inizia ad innervosirsi.

Sembra fatta, ma al primo dei sette minuti di recupero, Coutinho castiga e spegne il sogno costaricano. Pochi istanti dopo O’Ney raddoppia e sigilla il risultato.

Poteva andare diversamente

Una strenua resistenza quella di Ureña e compagni, che però non ha saputo concretizzarsi fino al termine, perché ormai il punto sembrava in cassaforte.

Con un turno d’anticipo si conclude il cammino della Costa Rica al mondiale russo, senza aver avuto nemmeno il tempo di mostrare quel che di buono c’era in questa nazionale.

L’ultima gara sarà una formalità, anche se per la Svizzera probabilmente ballerà ancora il passaggio del turno.

TOP

Gonzalez: si è immolato su qualsiasi pallone potesse farlo, piegandosi solo a recupero inoltrato.

Gamboa: tenta qualche avanzata, ma il meglio lo fa intravedere nella propria area, sbrogliando un paio di situazioni intricate.

FLOP

Bolaños: poca qualità e troppi errori grossolani.

Venegas: ancora una volta ininfluente. Apporto alla squadra nullo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.