La terza TOP 5, degli europei: Un mix di riscatti conferme, sorprese!

225

Torna la rubrica dedicata ai migliori calciatori di Euro 2016. I “TOP 5, ” che ho scelto per descrivere al meglio questa terza giornata degli europei, sono giocatori che hanno brillato più di altri alcuni per continuità altri si sono resi protagonisti di prove sorprendenti che hanno anche regalato il passaggio del turno alla propria squadra.

Ecco i migliori cinque di questa settimana.

BALE: Il gallese è uno dei calciatori ad aver segnato di più in questa competizione. Infatti ha segnato tre reti nelle prime tre partite. Reti che sono valse lo storico passaggio agli ottavi di finale per i gallesi. Inoltre sono finiti anche il primo posto davanti all’Inghilterra e la Slovacchia. Dopo aver segnato su punizione, nei match contro Slovacchia e Inghilterra, contro i russi regala prima a Taylor e poi, servito da Ramsey (autore del primo goal), realizza la rete del tre a zero con un colpo d’esterno che batte il portiere russo. “Mr. 100 milioni” non si ferma più per la gioia dei gallesi. INARRESTABILE

PERISIC: Il suo talento è indiscusso. Ma il giocatore dell’Inter si sta mettendo in mostra e con il goal realizzato contro la Spagna ha permesso la qualificazione come prima del girone alla sua squadra. Non male stare davanti ai Campioni d’Europa ed il merito è soprattutto suo. Il diagonale con cui ha battuto De Gea nel match contro le “furie rosse” è stata una cosa inaspettata ma che verrà ricordata nella storia della Croazia. FULMINE

TRAUSTASON: L’Islanda è alla prima partecipazione in una competizione europea. All’inizio pensare a una qualificazione davanti a squadre importanti,  come Portogallo e Austria era impensabile e invece l’impossibile, alle 19.55 di mercoledì 22 giugno, è diventato possibile. Bjarnason al novantaquattresimo serve Traustason che con un piattone batte il portiere austriaco per il due a uno che ha decretato il secondo posto nel girone superando il Portogallo e arrivando a pari punti con l’Ungheria ma per differenza reti gli islandesi sono passati come secondi. L’impresa è riuscita. Ora contro l’Inghilterra sarà difficile ma sognare non costa nulla soprattutto con certi giocatori. L’EROE DELL’ULTIMO MINUTO

BRADY: Gli Irlandesi dovevano per forza vincere. Gli “Azzurri” potevano anche permettersi di perdere. La partita è stata sofferta. Le due squadre hanno giocato a visto aperto ma gli Irlandesi avevano più fame e a cinque minuti dalla fine è arrivato il goal. Il colpo di testa di Brady fa passare gli Irlandesi come migliore terza. Ora toccherà una prova molto difficile, ovvero la Francia. Ma se giocheranno a testa alta, tutto sarà possibile. CAPOCCIATA EROICA

GOMEZ: Alla Germania servivano i tre punti per passare come prima nel girone e la vittoria è arrivata. Il goal l’ha segnato Mario Gomez che si prende la nazionale sulle spalle e realizza la rete dell’uno a zero. La partita è terminata con questo risultato e la squadra di Loew ora può sorridere perché ha ritrovato il suo bomber e perché l’avversario agli ottavi non è così proibitivo infatti ha beccato la Slovacchia. Si vedrà cosa potrà succedere ma con un Mario ritrovato almeno il problema del goal può essere depennato. REDIVIVO.

Bene, questi sono i TOP 5 che ho scelto per questa settimana. Siete d’accordo? Scrivetelo nei commenti. A presto con altri capitoli di questa rubrica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.