6 Nazioni: Scozia, Inghilterra e Galles vincono la prima

229

Subito sorprese nella prima giornata del RBS 6 Nazioni 2017 con la Scozia che batte l’Irlanda a Murrayfield e la Francia che per poco non espugna Twickenham

Finalmente è di nuovo 6 Nazioni ! Nel weekend ha preso infatti il via l’edizione 2017 del prestigioso torneo, il più antico del panorama mondiale, con il consueto spettacolo ed un rinnovato regolamento. Per la prima volta anche il Torneo delle 6 Nazioni si apre al sistema di punteggio che vede bonus offesivi e difensivi: 4 punti per la vittoria, 2 punti per il pareggio e 0 per la sconfitta, un punto di bonus offensivo per 4 o più mete segnate, un punto di bonus difensivo per una sconfitta con 7 o meno punti di margine. Un sistema già in vigore in tutti i principali campionati ed anche nella Coppa del Mondo che il conservatore 6 Nazioni accoglie per ultimo nel tentativo di spettacolarizzare ancora di più le partite. Qui l’articolo di presentazione del Torneo: 134 anni e non sentirli: al via il 6 Nazioni 2017

Scozia 27-22 Irlanda

Pronti via ed ecco subito la prima sorpresa: una Scozia entusiasmante, sospinta per 80′ dai 60.000 del Murrayfied di Edimburgo, segna due mete in apertura con Hogg e si porta sul 14-0 dopo 21′ di gioco su un’Irlanda tramortita ed incapace di reagire. La meta di Earls riapre il match, ma prima della fine del tempo Dunbar ristabilisce le distanze con il 21-8 con cui si va al riposo. Nella ripresa la reazione irlandese è veemente ed in una ventina di minuti l’equlibrio è ristabilito (21-22) con le mete di Henderson e Jackson, poi però la benzina finisce e torna avanti la Scozia che chiude la partita con due piazzati del capitano Laidlaw per il 27-22 che vale 4 punti per gli highlanders ed appena 1 per la delusissima Irlanda che già abbandona le speranze di Grand Slam (5 vittorie su 5) e forse anche quelle di vittoria finale.

Inghilterra 19-16 Francia

Per un’impresa consumata, un’altra solo sfiorata che sarebbe stata ancor più sorprendente. La Francia, con il suo gioco veloce al largo, mette in enorme difficoltà la monotematica Inghilterra che si affida alla potenza del pack e paga a caro prezzo il cartellino giallo rimediato da May che lascia i compagni in 14 per 10′. In breve i transalpini si portano sul 9-3 grazie a tre calci di punizione di Lopez, che seguono quello in apertura di Farrell; lo stesso Farrell accorcia e solo negli ultimi minuti del primo tempo il XV della rosa pareggia 9-9 con un piazzato da lontano di Daly. Risultato in equilibrio, ma ai punti meglio la Francia che ha fatto vedere più intraprendenza e solidità mentale. La musica non cambia nella ripresa e dopo l’effimero vantaggio ancora con Farrell (12-9), i galletti colpiscono con la meta del pilone Slimani trasformata da Lopez per il vantaggio 16-12 che ammutolisce il pubblico di Twickenham. La svolta arriva dalla panchina: è il giovane Te’o a realizzare la meta del definitivo sorpasso al 70′ che scongiura una clamorosa sorpresa. 4 punti all’Inghilterra ed 1 alla Francia al quale però va davvero stretto.

Italia 7-33 Galles

Dura solo una cinquantina di minuti il sogno dell’Italia di inziare per la quarta volta in 18 edizioni il Torneo con una vittoria, poi il Galles prende i sopravvento, dilagando nel finale. La partita si era messa bene per gli azzurri, capaci di resistere eroicamente (e con un po’ di fortuna) agli assalti gallesi e di andare a segno con Gori in una delle pochissime occasioni capitate: la trasformazione di Canna fissa il punteggio sul 7-3 che permane fino all’intervallo. Peccato si tratti solo di una sorpresa a metà, visto che la ripresa non ha storia ed il parziale di 30-0 per i Dragoni non ammette repliche. Unica piccola (e tutto sommato inutile) soddisfazione, l’aver limitato a tre le mete subite (Davis, Williams, North) senza quindi concedere il punto di bonus al Galles che ne ottiene 4, contro lo 0 dell’Italia.

Classifica

Galles 4
Scozia 4
Inghilterra 4
Francia 1
Irlanda 1
Italia 0

2^ Giornata (11-12/02/2017)

Italy v Ireland (Stadio Olimpico – Rome, Saturday 3:25 pm)
Wales v England (Principality Stadium – Cardiff, Saturday 5:50 pm)
France v Scotland (Stade de France – Saint-Denis, Sunday 4:00 pm)


Immagine tratta dal sito www.planetrugby.com

Previous articleCoppa Davis: Dall’abisso alla gloria, questo è Fognini
Next articleTema Udinese: Due feriti e nessun morto
Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Tifo Blog. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio (www.cesenamio.it) e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.