“A segunda” cantano a Siviglia ma il Valencia è pronto per il Malaga

299

Al Mestalla arriva il Malaga di Juande Ramos dopo la vittoria in Copa del Rey in casa del Leganes.

A Sevilla “no nos sale nada”

Al Sánchez Pizjuan, racconta Superdeporte, i tifosi rojiblancos hanno iniziato a cantare “A segunda, a segunda”. Prandelli aveva provato un’iniziale 4-3-2-1 con a sorpresa Siqueira sulla fascia sinistra, linea difensiva a 3 con Mangala, Garay e Abdennour, centrocampo con Joao Cancelo, Pérez, Suarez e Siqueira e davanti Parejo e Nani dietro a Rodrigo. Un’autorete di Garay favoriva i padroni di casa.CI pensava Munir a riequilibrare i conti. Il centravanti è sempre più importante per il gioco di Prandelli, dato che Rodrigo stenta a segnare. Il 2-1 è arrivato da un corner, che Parejo ingenuamente ha regalato ai locali. Il quasi omonimo Pareja centrale difensivo del Siviglia ne ha approfittato per segnare il 2-1. Mossa della disperazione di Prandelli: 4 attaccanti Santi Mina e José Gayá per Suárez e Siqueira. La palla l’ha proprio il nuovo entrato ma il portiere del Siviglia Sergio Rico fa il miracolo. Gayá ha fine partita dirà “No nos sale nada” “Non riusciamo a far nulla”. La delusione è grossa sui volti dei valenciani

La Copa del Rey contro il Leganés

Siviglia secondo, Valencia sempre nella parte destra della classifica. Meno male c’è subito l’opportunità per rifarsi con la Copa del Rey in casa del Leganés, tra le poche vittorie in campionato dei murcielagos. Prandelli prova il 5-3-2: in porta c’è Jaume, classe ’90, alla seconda stagione col Valencia. In difesa Mangala, Garay e Abdennour che finalmente ha trovato il suo spazio in campo. Laterali Montoya e José Gayá, a centrocampo Medrán, Parejo e Suárez, davanti Nani e Munir.

E’ proprio l’ex Barcellona a realizzare il goal per l’1-0 degli ospiti e ci pensa Medrán a segnare il 2-0. Jaume, ottimo portiere, fa una grande parata e il primo tempo si chiude col doppio vantaggio. Nella seconda frazione l’arbitro annulla una rete di Garay su corner per fallo di Nani e il Leganés trova il goal del 2-1 con Machís. Entrano Fede Cartabia, Bakkali e Santos per Munir, Medrán e Mangala che era ammonito. E’ proprio Bakkali che trova il goal del 3-1 al minuto 91° per facilitare la qualificazione del Valencia Cf agli ottavi.

Il Malaga arriva al Mestalla

Ma non c’è tempo per riposarsi perché incombe il campionato. Domenica ore 20.45 arriva il Malaga che nell’ultima giornata ha vinto 4-3 contro il Deportivo. 19 punti per gli andalusi frutto di 5 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte. Dopo due pareggi contro Osasuna e Espanyol, due sconfitte contro Villareal per 2-0 in casa e Las Palmas alle Canarie. Ecco le 4 vittorie contro Eibar, Athletico Bilbao, Leganés per 4-0 e Sporting Gijón. I successi si alternano ai pareggi contro Barcelona cf, Alavés e alle sconfitte contro Real Betis e Atletico Madrid per 4-2. La squadra di Juande Ramos ha quindi indubbiamente invertito la rotta nelle ultime giornate. Contro i galleghi il coach ha schierato un 4-4-2 con Kameni in porta, Duda, Villanueva, Torres e Rosales in difesa, Fornals, Castro, Camacho e Juanpi a centrocampo, Sandro Ramirez e Michael Santos davanti. I goal sono arrivati dalla coppia d’attacco autrice di 3 goal, il quarto l’ha segnato Javi Ontiveros entrato dalla panchina.

E’ una sfida difficile contro un ottimo avversario. Prandelli deve fare a meno di 3 dei suoi uomini di fiducia: Pérez, Suárez e Nani. Se non recuperano gli undici dovrebbero essere: Alves, Cancelo, Mangala, Garay, Abdennour, Siqueira, Parejo, Medrán, Fede, Rodrigo e Munir. Altra opportunità per l’ex Barça per dimostrare di essere il degno sostituto di Paco Alcácer, partito quest’estate direzione Camp Nou.

sandro-ramirez-malaga_f7oiz8d3drgk1nrky3x5e3ejdSandro Ramirez, 1,75 cm per 71 Kg è attaccante della nazionale spagnola under 21, è cresciuto nel Barcellona e quest’anno ha già segnato 6 goal. Michael Santos, uruguayano con la maglia numero 8, classe 93, ha segnato 3 goal nella Liga e 1 nella Copa del Rey dopo aver militato nel River Plate. Il più esperto Charles Dies de Oliveira, brasiliano dell’84 al momento ha segnato 1 goal su 443 minuti giocati, è stato capocannoniere nella Liga Adelante nel 2012-13 con la maglia dell’Almeria. Il potenziale offensivo del Malaga è ottimo con 21 goal fatti e 19 subiti. Juande Ramos è un grande stratega, ex Siviglia, Tottenham, Real Madrid è tornato nella Liga dopo le esperienze con Cska Mosca e Dnipro. Si preannuncia una grande partita, la Curva Nord ha mobilitato una concentrazione per sostenere la squadra. Amunt Valencia!

[Immagine Sevilla-Valencia I Hernandez Efe]
[Immagine Sandro Ramirez: Getty]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.