Pagelle rossonere: Innarrestabile Lapadula, disastrosi Niang e De Sciglio

210
sipario

Diamo i voti ai protagonisti della sfida contro il Crotone : Lapadula lotta su ogni pallone e segna un’ altra rete pesantissima. Disastrose le prestazioni di Niang e De Sciglio che sembrano essersi smarriti dopo l’incoraggiante avvio di stagione

Donnarumma : 6,5 – Partita egregia, sicuro su ogni pallone e reattivo nelle parate. Oggi è chiamato più di una volta a destreggiarsi con i piedi e non sfigura affatto . Partita di buonissimo livello.SARACINESCA

De Sciglio : 4,5 – Altra prestsazione da dimenticare. Sull’azione del gol è in ritardo di 10 metri. Riesce a recuperarli e per poco non rischia il rosso e il rigore nel tentativo di contrasto. Ogni pallone che tocca è perso e in fase difensiva lo saltano come un birillo. INUTILE

Abate : 6 – Continua a mantenersi su prestazioni sufficienti. A differenza del suo collega a sinistra spinge con costanza anche se la precisione ancora latita. Buone diagonali in fase difensiva.RITROVATO

Romagnoli : 6 – Pasticcia’ sempre un po’ troppo nell’uno contro uno ma legge bene le azioni e sta raggiungendo ottimi livelli in fase di impostazione. Quando non c’è la sua mancanza si fa sentire.INDISPENSABILE

Paletta: 6 – Mette in mostra sempre più carattere, non ha paura di niente e di nessuno. Spizzata decisiva sul gol di Pasalic, peccato per il piazzamento non proprio perfetto sul gol del Crotone. LEADER

Sosa : 4 – Il tiro che esce di poco sopra la traversa è giusto un’illusione. Partita giocata al rallentatore, sbaglia tutto quello che poteva sbagliare e non sembra comunque avere il passo necessario per la serie A. DISASTROSO

Locatelli : 5,5 – Continua la fase di crescita, quando smetterà di perdere quei due o tre palloni ‘velenosi’ a partita sarà un giocatore vero. Va anche detto che ne recupera,nonostante tutto, molti di più. Ricordando comunque la sua età è oro che cola.PROMESSA

Pasalic : 6,5 – Mezzo voto in più per il gol. Da mezz’ala propone comunque qualche sprazzo di buon calcio alternato a fasi più confusionarie. Per essere al rientro dopo un anno, si vede che è un giocatore da tenere in considerazione. INCORAGGIANTE

Kucka : s.v – Entra giusto per farsi ammonire. Grave perdita in vista della Roma.

Suso : 6,5 – Meno lucido del solito, ma oggi ha dovuto svolgere un lavoro di regia per tutto il campo dalla mediana in su. Senza Bonaventura ha provato lui a ‘caricarsi’ il Milan in spalla. Troppo stanco per incidere di più, levargli la palla sta diventando impossibile per gli avversari. MATURATO

Lapadula : 7 – E’ lui il ritratto del Milan di quest’anno. Suda, corre, piange e si fa in quattro per tutta la partita. Si procura anche un rigore che vorrebbe tirare ma non è lui il rigorista designato. Si rifà egregiamente con il gol nel finale. IMPLACABILE

Niang: 4 – Divide la maglia nera di peggiore in campo con Sosa. Nervoso, confusionario e inconcludente. Non azzecca un controllo o un passaggio per tutta la partita. Non contento della sua pessima prestazione se la prende con i tifosi che giustamente lo fischiano. NEVROTICO

Honda : 6,5 – Sua la palla in mezzo per il gol di Lapadula. Non gioca quasi mai quest’anno, ma quando entra mette tutta la professionalità e l’impegno possibili. Non è Maradona questo è certo, ma mostra un attaccamento a questi colori degno dei migliori. SAMURAI

Adriano : 6 – Pochi minuti per il brasiliano. Ha dalla sua il merito di far giocare di più in verticale e far rifiatare la squadra nelle ripartenze. UTILE

Montella : 6 – Legge bene la partita con i cambi proposti durante il match. Partire con Sosa titolare può essere discutibile, ma tra infortuni e giocatori al rientro non c’erano davvero altre alternative. Quantomeno si è vista l’inutilità del Principito.LEADER VERO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.