ABBRACCIO ROSSONERO: MONTELLA, ORA SCEGLI IL TUO REGALO

251

Montella Milan Doha

Considerando il ruolino di marcia sopra le aspettative e lo splendido trionfo in Supercoppa con la Juventus, il nostro mister Montella si meriterebbe davvero un regalo in questa finestra di mercato invernale. Tutto però, come negli ultimi anni, dipenderà da quelle che saranno le uscite. Luiz Adriano su tutti

L’Aeroplanino non lo ammetterà mai direttamente ma certamente si aspetta, o quantomeno spera, in un piccolo regalo “Natalizio” da parte della dirigenza. Quanto fatto fino ad ora supera di gran lunga ogni più rosea aspettativa e diciamocelo, un piccolo aiutino per puntellare la rosa soprattuto a centrocampo, Montella se lo merita.

Dobbiamo moltissimo al lavoro svolto dal nostro Mister, ha raccolto una squadra senza certezze che ha subìto il cambio di tanti, troppi allenatori nel corso di questi ultimi 5 anni. Caratteristica che non è mai stata da Milan, ma nemmeno da squadra che volesse puntare a qualche traguardo sul lungo termine. Se fino alla passata stagione si “volava” sulle ali dell’indecisione e delle paure, quest’anno, grazie soprattutto alla tranquillità e alla professionalità portata da Montella, i nostri giovani ragazzi Rossoneri stanno tirando fuori il meglio da loro stessi. Se l’anno scorso giocatori come Abate, Niang, Suso e anche Romagnoli stentavano, quest’anno sono i principali protagonisti. Come mai? Non sono certo diventati fenomeni e non erano bidoni, ma riescono a scendere in campo senza le troppe pressioni che a mio parere gli venivano addossate. In primis dalla dirigenza, che continuava a parlare di scudetti o champions, ma anche da allenatori come Mihajlovic che a mio parere esageravano nell’uso del bastone. Non tutti i giocatori hanno caratteri di ferro ed esagerando nelle pretese puoi davvero tarpargli le ali. Non dimentichiamoci che siamo con l’Atalanta la squadra più giovane e azzurra della serie A, diamo tempo ai ragazzi di crescere. Ne abbiamo potuto apprezzare i miglioramenti pochi giorni fa a Doha, dove i giovani Diavoli hanno messo in mostra quanto appreso in pochi mesi sotto la gestione “Montelliana“, costringendo alla resa l’armata bianconera.

Per tutta questa serie di motivi e prove mostrate dalla squadra, mi aspetto qualche cessione per poter regalare al Mister uno, se non due nuovi acquisti. Nessun giocatore blasonato, ma solo giovani, italiani e di gran prospettiva. Sarebbe un peccato invertire una tendenza così favorevole. Nomi concreti ancora non se ne vedono all’ orizzonte, probabilmente prima andrà ceduto qualcuno e il principale indiziato resta Luiz Adriano. Giocatore mai esploso con la casacca Rossonera e che pesa troppo sul monte ingaggi milanista. C’era chi proponeva anche una cessione di Bacca, ma temo che il suo valore sia ben lontano dai trenta milioni della scorsa estate. Forse andrebbe recuperato in vista di una cessione si, ma a Giugno. Arrivano numerose voci anche Gigio Donnarumma, ma non credo assolutamente a una sua vendita. E’ lui il simbolo di questa rinascita, anche un’eventuale nuova dirigenza Cinese se lo terrà ben stretto: ne sono sicuro. Tutti questi dubbi verranno sciolti in poco tempo, il mercato è alle porte e vedremo davvero se qualche possibile trattativa “bolle in pentola”. Quello che sicuramente non cambierà è quanto questo Milan ha fatto innamorare nuovamente tutti i tifosi, anche i più scettici di inizio anno. Si sa che la memoria è corta nel calcio, ma forse una squadra come la nostra che negli ultimi 30 anni ha dominato, meriterebbe più riguardo prima di darla per spacciata. Il Milan non muore mai e se ne stanno accorgendo tutti finalmente.

Nell’attesa di vedere chi sarà il prossimo giovane azzurro ad accasarsi a CasaMilan, continuiamo a sostenere il Diavolo come abbiamo fatto fino ad ora! Forza Milan!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.