Calcio europeo 19-20: l’11 giugno tocca alla Liga…forse

75
abbonamenti Studio Samo

Liga spagnola: si va verso una ripartenza l’11 giugno

Il presidente della Lega spagnola si è espresso così:

possibilità che si giochi un incontro con omaggio alle vittime della pandemia. ci piacerebbe fosse il derby di siviglia

La Liga potrebbe quindi ripartire l’11 giugno al Sanchez Pizjuan con la partita tra Siviglia e Betis. Il governo ha appena dato il via libera e il presidente di Lega non ha perso tempo per provare ad accelerare i tempi. L’orario dovrebbe essere alle 22, per evitare il caldo che in questo periodo aumenta sempre più. Forse stiamo pian piano tornando ad una nuova normalità, nella speranza che nel breve medio termine, le cose si sistemino del tutto.

abbonamenti Studio Samo

Champions 2019-20: soluzione finale four?

L’incertezza post Covid-19 prosegue nel mondo dello sport. Del calcio in particolare. E allora, se in Italia ancora nulla è definito e mentre la Bundesliga ha già ripreso, resta il nodo Champions ed Europa League.

La UEFA è più che mai determinata ad andare fino in fondo. Si deve concludere la stagione europea. Ma se i tempi saranno stretti, allora si passerà a una soluzione smart: quarti di finale secchi e torneo final four a Istanbul. 

Premier League: la data della ripartenza

Colpo di scena impensabile una settimana fa in Inghilterra. Sebbene Oltremanica le vittime siano ancora tante e la situazione sia tutt’altro che rosea, il Primo Ministro Boris Johnson ha dato il via alla ripartenza del campionato inglese.

La Premier League può ripartire il primo giugno. Cioè, clamorosamente, prima della Serie A che dovrebbe riprendere poco dopo, come vi abbiamo spiegato nel nostro speciale.

Sospensione campionati: chi ha chiuso la stagione e chi riprende?

Coronavirus o Covid-19 ha messo in ginocchio l’intero sistema calcistico e non solo, in tutta Europa. I primi segnali di ripartenza ora ci sono. Vediamo cosa sta succedendo anche nel resto del continente. La Germania, Portogallo, Danimarca, Polonia, Turchia, Isole Far Oer, Ungheria, Serbia e Finlandia ripartono. 

Data di ripresa dei campionati europei 2020

Oltre la Germania, abbiamo le prime nazioni europee che ripartono post Covid-19:

  • 9 maggio – Isole Far Oer
  • 23 maggio – l’Ungheria
  • 30 maggio  – la Serbia
  • 12 giugno – la Tuchia
  • 1 luglio – la Finlandia

Bundesliga ecco le date: primi tre casi, ma si riparte ufficialmente

Mentre in Germania dal 6 aprile i giocatori si allenano, arrivano i primi casi di Covid-19 in Bundesliga. Sono contagi di ritorno che non preoccupano lo staff sanitario e la task force della Bundesliga. La squadra in questione è il Colonia e i tre positivi sono anonimi.

Allora o si ricomincia a metà del mese o nel weekend 23-34 maggio. 

Come si è organizzata la Bundesliga in caso di positivi?

Ma la Federazione calcistica tedesca non è in ansia, perché ha optato per delle soluzioni molto individuali. Infatti i giocatori della squadra renana proseguono gli allenamenti.

Cosa accade in questi casi? 

Semplicemente in Bundesliga hanno previsto dei test individuali a tutta la squadra e quindi i compagni possono allenarsi. Mentre i colpiti sono in quarantena.

Nel frattempo la Merkel ha dato il proprio assenso alla ripartenza ufficiale della Bundesliga. Le date le decide però la Federazione di Calcio Tedesca. 

Polonia, Portogallo e Danimarca: date delle ripartenze

Insomma, ormai, si può parlare di FASE 2 in atto. Dopo le briglie sciolte per gli allenamenti in Italia e la ripresa in Bundesliga, ecco che pian piano le altre nazioni calcistiche si avviano a tornare a una semi-normalità. In particolare pronte, con assenso medico del protocollo presentato, le ripartenze dei campionati polacco, lusitano e danese.

Le date quasi certe sono per la fine del mese di maggio. Rigorosamente: a porte chiuse!

Boniek, a nome della Polonia, ha detto che il 27 e 28 si giocheranno le partite di Coppa. Poi dal 29 pronta la ripresa del torneo nazionale. 

Caos UEFA – Francia PSG campione e le altre squadre

Ora è ufficiale: la Ligue 1 è finita! Il PSG è campione e tutto verrà rettificato entro il 27 maggio alla UEFA.

Il ministro Philippe l’aveva già anticipato: Le grandi manifestazioni sportive e culturali, tutti gli eventi che riuniranno più di 5mila partecipanti e che devono essere organizzati in anticipo non potranno aver luogo fino a settembre. La stagione 2019-20 di calcio non potrà riprendere”.

La classifica è basata sui posizionamenti attuali.

Ligue 1 classifica finale 2019-20

Dopo il PSG campione, il Marsiglia va ai preliminari di Champions. Poi a seguire Rennes in Europa League, Lille e Reims ai preliminari di Europa Legue. A seguire Nizza, Lione (fuori dalle Coppe per la stagione 2020-21), Montpellier, Monaco, Angers, Strasburgo, Bordeaux, Nantes, Brest, Metz, Digione. In Ligue 2 vanno Tolosa e Amiens.

Presa la decisione dalla LFP, ora la palla passa all’UEFA.

Non dimentichiamo infatti chi in Belgio e in Olanda la decisione di sospensione definitiva è già anzitempo stato annunciato e maturato.

Entro quando devono finire i campionati? Così l’UEFA

La stagione si deve concludere! E’ stato deciso così dalla UEFA ieri. E la data limite da rispettare è il 3 agosto. L’UEFA ha necessità di avere le liste delle squadre qualificate. E non vorrebbe ritrovarsi a stilare artificiose. La stessa chiede una conclusione dei tornei nazionali con format standard, ma se fosse necessario vanno bene pure play-off e play-out.

Nella prossima assemblea si deciderà in merito ai Paesi, in cui proprio risulti impossibile giocare per contagio da coronavirus.

Possibili date italiane per Champions ed Europa League

Conclusi i tornei nazionali, si passerà all’estate delle Coppe Europee. Tutta una full immersion in agosto. Giocando anche qui ogni tre giorni circa. E ci sono già le prime indiscrezioni sulle date, come riportato ieri da Sky Sport.

Il 2 o il 3 agosto toccherà a Inter e Roma con gli ottavi di Europa League. 

Il 7 o l’8 sarà invece il turno dei ritorni di Napoli e Juventus negli ottavi di Champions. 

11 o 12 tornerà in campo europeo l’Atalanta. 

Poi, ancora la UEFA, ha pensato che, per chi volesse cominciare la stagione 2020-21 in anticipo, potrà farlo negli spazi del weekend.

Le date per le finali non si discostano da quelle già ventilate:

  • La finale di Europa League il 27 agosto ad Danzica
  • La finale di Champions il 29 agosto ad Istanbul

Non si sa ancora nulla per la Supercoppa Europea 2020 si giocherà a Porto nelle date 12-16 agosto. e per il Mondiale per club che si giocherà a dicembre in Quatar.

Eredivisie: sospensione ufficiale!

Il campionato olandese, nonostante l’Olanda non abbia numeri di contagi e deceduti alti, ha deciso per la sospensione definitiva dal campionato. Con un iter già seguito dalle federazioni italiane di basket e pallavolo. Quindi, rispettando le linee UEFA ha comunicato che non ci sono vincitori, ma i posti per le assegnazioni europee rispettano la classifica attuale.

Questo il comunicato della Federazione: “Il consiglio del calcio professionistico ha deciso, previa consultazione di club, giocatori e allenatori, e con l’approvazione del Consiglio di vigilanza, di interrompere la competizione 2019/2020″.

Bundesliga, Liga: si riparte a maggio

La crisi da Coronavirus imperversa in Europa, ma i dati parziali, di alcune nazioni fanno pensare al futuro. Anche calcistico. Come riporta la Gazzetta di ieri, il primo campionato che potrebbe partire è quello tedesco. La data assai credibile è il 9 maggio. Ma anche il 2 non è da escludere. Quel che è certo è che i giocatori si stanno già allenando.

Dopo il 25 aprile, finiti i test, sarà pronta anche la nostra Serie A, anche se (come spiegato) la data ancora non si sa. A seguire la Liga è pronta, dopo l’ecatombe di morti in Spagna, a ripartire. Il presidente della Liga Tebas fa sapere che le date ipotizzate sono: 28 maggio, 6 giugno, 28 giugno. 

In francia, invece, c’è ancora tanta confusione. Molti club si stanno tutelando e stanno proteggendo i propri atleti. Per ora l’unica cosa certa è: non si concluderà il 15 luglio.

Anche in Inghilterra, dove il Coronavirus sta, purtroppo imperversando, è difficile stilare un calendario di ripresa. Forse giugno o metà maggio, ma sicuro la Premier partirà per ultima. 

Come vedete, oltre che in maniera devastante nella vita di tutti i giorni, questo Coronavirus ha impattato anche in un mondo in cui fino a pochi giorni fa si pensava che nulla potesse entrare in maniera così dirompente.

Al termine di questa orrenda situazione, che spero possa avvenire il prima possibile, chissà se avremo l’intelligenza e un’acquisita saggezza di non sentirci invincibili, di non reputarci padroni anche di madre natura e con la solita manìa d’onnipotenza.

Forse, finita questa triste vicenda, saremo davvero tutti più umani. Sia verso il prossimo, che verso noi stessi, perchè non rispettare determinate ordinanze è la cosa peggiore che possiamo fare in questi giorni, soprattutto nel rispetto dei più deboli e di tutte quelle persone che amiamo, troppo spesso date per scontate in quanto “figli” di un periodo storico-sociale che ha sempre tentato di facilitare tutto, facendoci dimenticare che siamo solo un granello di polvere in quello che è la storia dell’umanità.

Stiamo a casa ragazzi, il calcio è solo un gioco, è l’ora di riscoprire determinati valori persi nel tempo, anche perchè bene o male è l’unica cosa che ci è rimasta da fare.

 

 

 

 

abbonamenti Studio Samo

Previous articleLa Liga riprende dall’8 giugno: è arrivato l’ok del Governo
Nato a Milano nel 1983, ho conseguito il diploma di Liceo Scientifico presso l'istituto Guglielmo Marconi. Terminati gli studi ho iniziato a lavorare nel mondo delle scale come progettista oltre che responsabile vendite. La passione per lo sport mi accompagna fin da bambino, ho praticato tennis a livello agonistico e calcio a livello amatoriale. La mia vera passione e' il Milan, lo seguo fin da bambino ed e' una gioia poter esprimere questo " amore " attraverso scritti miei e le valutazioni delle partite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.