Atalanta: il calendario, l’inizio in salita e il Gasp

232
Photo by ANSA

Come ogni anno arriva il calendario della serie A…Si parte in salita in casa con la Lazio

Tutti in attesa e preoccupati per il calendario che ogni anno crea un’attesa nervosa, sopratutto per le squadre più piccole…certo le squadre si devono affrontare tutte in un modo o nell’altro, però se fosse possibile riuscire ad alternare tra partite sulla carta più difficili e altre un pò meno in modo da avere più respiro sarebbe l’ideale….

Il calendario per l’Atalanta parte in salita…in casa con la Lazio, in questi casi a volte è un bene perchè la formazione che teoricamente è la più forte, risulta non essere ancora pronta e quella più piccola cerca di partire con un pò di aggressività in più.

Mister Gasperini in una bella intervista fatta da atalanta.it si è espresso così sul calendario “E’ positivo iniziare a Bergamo, ma ci aspetta subito un test importante contro una squadra forte e pericolosa come la Lazio. Un bel test, una bella gara che ci proietta subito sulle difficoltà del campionato e che ci può dare subito la dimensione giusta della nostra realtà. La affronteremo con entusiasmo e grande voglia”.
L’ordine degli avversari ha invece un’importanza relativa: “Come si dice in questi casi, prima o poi bisogna affrontarle tutte. Io dico che è importante come arriviamo noi. E quindi arrivare preparati e pronti il prima possibile. Poi ogni campionato nasconde sempre delle difficoltà, ci possono essere periodi più difficili e altri in cui succede il contrario di quanto ti aspetti e si verificano delle sorprese. Io non ho mai guardato il calendario in questo senso, lo considero più una corsa a tappe in cui è importante allo stesso modo ogni singola partita. L’ultima in casa? In questo momento penso all’inizio e alla prima partita. Dobbiamo arrivarci bene, carichi al punto giusto”




Inoltre non è mancata la domanda su come sarà affrontare la sua ex squadra…l’undicesima giornata contro il Genoa ovviamente rappresenta una tappa particolare per il mister che a Genova ha scritto pagine importanti della sua carriera da allenatore: “Indubbiamente sarà una partita speciale, soprattutto quella del ritorno quando si giocherà al Ferraris, però in questo momento la partita specialissima per me è quella con la Lazio perché è la prima”.

I tifosi non sembrano troppo interessati all’argomento…più che altro sono vigili sul mercato e a quanto pare ad un ennesimo addio che potrebbe ferire…quello di Marco Sportiello, più volte accostato al Napoli…si spera siano solo voci…

Forza Atalanta e un saluto a tutti gli Atalantini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.