Atalanta: La difesa é ancora in vacanza

245

Atalanta-Lazio: Nella prima giornata di campionato è festa di goal, una partita divertente da vedere tranne per il cuore, un altra partita così e si rischia l’infarto.

La Lazio vince a Bergamo 4-3 e Inzaghi porta a casa la prima vittoria, mentre Gasperini si porta a casa solo tante emozioni e tre goal. C’è da lavorare in difesa, ma diciamo che la squadra c’è!

L’Atalanta scende in campo con il 4-4-2, Sportiello; Raimondi, Toloi, Zukanovic; Conti, Kessiè, Kurtic, Dramè, Spinazzola, Paloschi, Gomez

Simone Inzaghi risponde con un 4-3-3 con Marchetti; Basta, De Vrij, Hoedt, Lukaku; Milinkovic-Savic, Biglia, Parolo; Kishna, Immobile, Lombardi

Nel primo tempo a festeggiare è la Lazio di Simone Inzaghi che inizia a fare la partita da subito, ma al nono minuto una bella azione di Paloschi ci fa restare tutti a bocca aperta, si gira in area di rigore controllando un pallone non facile e poi calcia verso la porta, solo una deviazione di Biglia salva la Lazio, con il pallone che impatta la traversa e poi rientra in campo.

Questo deve aver messo paura alla Lazio, perchè dopo pochi minuti ecco che la squadra biancoceleste passa in vantaggio con il primo goal di Ciro Immobile con la maglia biancoceleste. al 15′ Milinkovic serve in verticale Immobile con la difesa nerazzurra ferma, solo davanti al portiere non sbaglia. Dopo neanche cinque minuti arriva anche il raddoppio da parte della Lazio. Punizione di Biglia e incornata vincente di Hoedt, Sportiello c’è ma non trattiene.

La partita sembra riaprirsi, ma Banti annulla il possibile 1-2 di Toloi per un fuorigioco, e poco dopo subiamo addirittura il terzo goal dal giovane Lombardi dopo una respinta di Sportiello su Immobile. Per il giovane viterbese è la prima segnatura in serie A.

Alle fine del primo tempo perdiamo pure Dramè con un pizzico di paura per una ginocchiata, involontaria, ricevuta alla tempia che lo lascia semi-cosciente per quattro minuti, lasciando in campo in barella con il collo immobilizzato, trasportato poi all’ospedale per controlli e al suo posto D’Alessandro.

Si chiude così il primo tempo con l’Atalanta pesantemente in svantaggio e senza buone prospettive per il secondo tempo.

Gasperini deve aver dato ai suoi una bella strigliata negli spogliatoi perché l’Atalanta scesa in campo è un altra, forse anche per demerito della Lazio che abbassa la presa, forte ormai del risultato.

Kessiè, anche lui esordiente in questa Serie A,  prova a riaprire al ’63 la partita, con una conclusione al volo dal vertice dell’aria di rigore, sorprende un Marchetti impreparato e fuori posizione, la partita non è ancora finita, siamo sul 1-3.

Passano pochi minuti e il giovane centrocampista trova la sua prima doppietta in Serie A, un errore di Marchetti consente all’Atalanta di provare a riaprire la partita. Azione da giocoliere in area di Spinazzola, palla fuori dove la raccoglie Kurtic che conclude, Marchetti respinge, ma corto e Kessié realizza con un facile tap-in. Sugli spalti è festa, la rimonta è possibile, possiamo farcela!

Intorno al ’90 però Immobile lancia Basta che approfitta di un errore difensivo per servire solo davanti a Sportiello il neo-entrato Cataldi, un ultimo contropiede per una Lazio che davvero ha dato tutto, la partita sembra ormai conclusa.

E invece due minuti più tardi c’è tempo per l’ennesimo primo goal in Serie A della gara. Petagna entrato da pochi minuti raccoglie in area una palla sporca e poi con un tiro a incrociare firma il 3-4.

Le due squadre per una prima partita di campionato hanno dato tutto. L’Atalanta ne esce a testa alta, dopo un brutto primo tempo, perché ha dalla sua il fatto di esser stata in grado di riaprire la partita, e per poco non riusciva nell’impresa di raggiungere il pareggio. Gasp può trovare lati positivi e anche noi tifosi, la squadra c’è, indubbiamente bisogna solo lavorare e sudare.

Prossimo appuntamento domenica 28 agosto contro la Sampdoria, dove speriamo stavolta di poter festeggiare.

LEGGI ANCHE – ATALANTA: IL DOLCE E’ SERVITO, MA L’AMARO ARRIVA

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.