Atalanta: Petagna la rivelazione…scopriamolo insieme

202
foto di dominio pubblico

Andrea Petagna…il nuovo volto del calcio Bergamasco e della serie A, dopo il Crotone piega anche il Napoli, facendo riaccendere i cuori nerazzurri…

Con Petagna finalmente arrivano le vittorie, si intravede un pò di gioco e il Gasp allontana le voci che lo davano già per spacciato…se quella contro il Crotone sembrava una partita andata bene un pò per caso, contro il Napoli inizia ad essere viva una certezza: l’Atalanta ha cominciato a giocare a calcio.

GASP E LA CARICA PSICOLOGICA

Il mister piemontese contro i partenopei schiera un undici inedito e carica la squadra a livello psicologico al punto che poco prima di una gara così delicata, Kurtic si lascia andare a frasi come “Il Napoli sarà costretto a rincorrerci, non lasceremo spazio alle loro ripartenze. Presseremo i portatori di palla e non li lasceremo liberi di impostare. Chi ha paura perde prima di cominciare, con la testa giusta possiamo dire la nostra”…parole che non si potrebbero dire senza la sicurezza mentale adeguata. E per dare ancora più fiducia alla squadra Gasperini, butta nella mischia giocatori acerbi o quasi, perdendo qualcosa in esperienza, ma guadagnando in grinta.

LA FIORENTE LINEA VERDE

Da inizio campionato infatti il mister punta sui giovani e piano piano sta raccogliendo sempre più i suoi frutti: KessièGagliardini, Conti, Caldara, Freuler e D’Alessandro e per finire la seconda rivelazione di questa squadra Petagna, che, dopo il gol alla prima di campionato e qualche partita da panchinaro per lasciare spazio a gente come Paloschi e Pinilla, si guadagna in allenamento la fiducia del mister e si impossessa del posto nell’undici titolare. A segno contro il Crotone che con il Napoli, ha acceso la speranza del tifo Bergamasco, fino a questo momento piuttosto depresso.

IN SINTESI SI PUO’ DIRE CHE…

La partita contro gli azzurri ha visto una Dea che attacca in gruppo con dei buoni inserimenti dal centrocampo e difende bene con una linea del fuorigioco sempre attenta e precisa. E per finire la scoperta di Berisha che non fa certo mancare l’ormai panchinaro Sportiello, passato in tre partite da campione a riserva. Il portiere Albanese si è superato parando e disinnescando tutte le bombe arrivate nei pressi della porta. Unica pecca della partita un piccolo infortunio per il Papu Gomez che sappiamo essersi già operato e l’intervento pare essere andato bene.Tanti auguri di pronta guarigione al nostro idolo e sotto con la prossima difficile partita contro la Fiorentina.

Magari con un bel gol o un assist…ovviamente per Petagna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.