Bari, la semifinale è servita…ma che sofferenza!

26

Bari-Ternana, esultano i biancorossi

Premessa: ci metto la firma per arrivare in B con tre pareggi. Certo, magari con un po’ di sofferenza in meno, perchè il 23 luglio parto per le ferie (la finale è il 22) e quindi arrivare al mare senza residui di crampi allo stomaco non sarebbe male. Battute a parte, quello che si è visto stasera me lo aspettavo, al cospetto di una squadra avversaria che aveva già diversi minuti nelle gambe ed è obiettivamente sembrata più in palla e lucida atleticamente. Il problema per il Bari è stato proprio quello, perchè una sosta di quattro mesi, ben più di un abituale intervallo estivo tra un campionato e l’altro, è impensabile che non influisca in negativo.

Partita difficile, ma con lieto fine (o quasi)

Sulla partita giocata nel deserto del San Nicola, tinto di biancorosso grazie ai nuovi seggiolini, sinceramente c’è poco da scrivere, oltre a questo. Una Ternana imbottita di ex e che (giustamente) è partita forte fin da subito, non creando però grossi pericoli, a parte un colpo di testa a fin di palo di Ferrante, e che si è vista costretta ad effettuare addirittura quattro cambi già nel primo tempo a causa di altrettanti infortuni. Il rigore, per un fallo di mano netto, del solito Antenucci, ha dato respiro ai biancorossi, che però a parte qualche fiammata di Laribi e alla generosità di Simeri, non hanno avuto grandi sbocchi in fase offensiva. Nel secondo tempo invece la sofferenza è iniziata proprio quando le fere sono rimaste in dieci uomini per l’espulsione di Palumbo (oltre a quella del proprio allenatore Gallo, che magari dalla panchina dovrebbe pensare più ad allenare invece di fare la checca isterica), seguito subito dopo dal pareggio di Vantaggiato. Il finale, come detto, è stata una vera agonia, con la squadra di mister Vivarini troppo schiacciata in difesa e la palla che “scottava” tra i piedi.

Semifinale con la Carrarese, venerdì

Va bene così, in ogni caso, la semifinale contro la Carrarese di Silvio Baldini è servita. Sperando che questo passaggio dia lo slancio necessario per affrontare con la giusta carica e lucidità la compagine toscana. Semifinali tra l’altro a cui parteciperanno anche Reggiana e Novara, con quest’ultima che vince a sorpresa in casa del Carpi. A proposito, presidente Bonacini (quello del merito sportivo), come va? Aggiungo un’ultima considerazione riguardante la telecronaca di Eleven Sport. Solo a Bari esistono telecronisti che pur di sembrare imparziali ci mettono molta più enfasi nel commentare le azioni e i gol delle squadre avversarie. Oltre al numero di volte in cui è stato ripetuto che lo stesso attaccante della Ternana aveva segnato già sette gol al Bari. Imbarazzante, a dir poco, per non parlare delle continue interruzioni dello streaming. Venerdì prossimo comunque (il numero non lo scrivo, per scaramanzia ovviamente) arriva il secondo round, e la testa e i pensieri sono già lì. Vincere! Sempre e solo Bari

fonte foto SSC BARI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.