Bari, la vittoria in trasferta sfugge ancora

19

Anche a Catanzaro il risultato è di parità

Difficile scrivere di calcio in questo momento, ma ci provo. Nel deserto del Ceravolo, ancora un pareggio per i ragazzi di Vivarini, che in trasferta non sanno più vincere (il segno 2 manca da dicembre, dalla partita con la Casertana). La vittoria serviva per mantenere invariato il distacco dalla prima in classifica e, soprattutto, blindare il secondo posto, anche alla luce della sconfitta del Monopoli. Non è andata così, purtroppo. Ancora una volta dopo il vantaggio lampo, dopo neanche un minuto di gioco, ad opera del solito Antenucci, lesto a sfruttare una disattenzione della difesa ospite, il Bari non è riuscito a chiudere la partita già nella prima frazione di gioco (ghiotte le occasioni capitate a Bianco, Maita e Simeri) e nei primi dieci minuti del secondo tempo è rimasto inspiegabilmente in bambola incassando la veemente reazione degli ospiti e il gol del pareggio ad opera di Kanoute. Peccato, perchè in ogni caso il primo tempo aveva visto i biancorossi protagonisti con buone geometrie e zero rischi dalle parti di Frattali, oltre alla solita buona prova da parte dell’attacco e con il centrocampo molto veloce a chiudere e far ripartire velocemente l’azione.

Ripresa da dimenticare

Tutto sparito (o quasi) però, all’avvio della ripresa. L’ennesima gara su cui riflettere quindi, e non sono bastati il ventesimo timbro di Ante7, che viaggia ormai spedito verso la vittoria della classifica marcatori, e il venticinquesimo risultato utile consecutivo a far digerire questo pareggio. Perchè alla fine, è giusto rimarcarlo, la differenza tra noi e la Reggina a livello di risultati è stata proprio l’eccessiva mole di pareggi che ha caratterizzato il nostro girone di ritorno. Tante occasioni perse da parte nostra, e anche se il campionato del Bari continua ad essere importante, il rammarico ovviamente non può che esserci.

Pausa per il virus, poi di nuovo in campo (si spera)

Ora c’è da stare in “letargo” per un mesetto, poi rimangono otto partite, assolutamente da non fallire. Con la speranza che queste amnesie da trasferta vengano meno, soprattutto nell’eventualità dei playoff. Adesso però bisogna pensare alla nostra salute, sperando che tutto torni presto alla normalità Sempre e solo Bari!

fonte foto SSC BARI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.