Bari Potenza 2-1, vittoria e terzo posto!

123

Bari-Potenza, che sofferenza!

Mentre mi accingo a scrivere questo articolo, il termometro segna 38 di febbre. Di sicuro la sofferenza del secondo tempo non ha aiutato a farmela scendere, la temperatura, anzi. Bene così, in ogni caso, in questa domenica chi a Bari ha mangiato i panzerotti (come da tradizione) ed ha assistito alla vittoria dei nostri beniamini ha sicuramente trascorso una festa dell’Immacolata serena. Un Bari dai due volti, ottimo primo tempo, almeno fino all’eurogol del sempreverde Emerson (non pensavo fosse “quello del Livorno”, e invece a 39 anni è ancora lì) ed una seconda frazione in cui l’ottimo Potenza ha spinto parecchio sfiorando nei minuti finali il gol del pareggio. Tendiamo ancora troppo a regalare un tempo agli avversari, o perlomeno i minuti finali. C’è ancora da lavorare sotto questo aspetto ma oggi, più che mai, quello che contava era vincere ed agguantare in classifica proprio i rossoblù. La ciliegina poi è arrivata dalla contemporanea sconfitta della Ternana che ci fa accomodare addirittura in terza posizione. Ora si fa tutto più interessante, eccome, soprattutto per il secondo posto.

Partita dai due volti

La partita in generale è stata molto bella, e i gol non sono stati da meno, con un uno/due del Bari firmato Simeri (stupendo lancio di Hamlili) e Terrani che avrebbe messo k.o. chiunque ma non il Potenza, evidentemente, che a dieci minuti dalla fine del tempo tira fuori dal cilindro la segnatura che li rimette in corsa. Poi, soliti pregi e difetti, tra cui una certa svogliatezza da parte dei nuovi entrati, Neglia e Floriano in particolare. Ecco, a proposito di quest’ultimo e di tutti quelli che lo vogliono titolare, vorrei capire come potrebbe farlo se continua ad esibire leziosismi e passeggiate già da appena mette piede in campo. Francamente, il presunto equivoco tattico in cui si è trovato lascia il tempo che trova. Spero di essere smentito già dalla prossima partita. Bene invece, a mio parere, Berra, Hamlili, Terrani e Simeri. A proposito del turno successivo, sarà decisamente dura, contro la Casertana dell’ex Floro Flores. Un match che manca addirittura dalla stagione 1983/1984, che ci vide sempre in C ma promossi a fine anno con allenatore Bruno “Maciste” Bolchi. Non bisogna mollare la presa, assolutamente. Sempre e solo Bari!

Le pagelle

FRATTALI 6,5 Incolpevole sul gol di Emerson, salva la vittoria in un paio di occasioni nel secondo tempo

BERRA 7 La sua migliore prestazione da quando è a Bari, a mio parere. Spinge bene e difende altrettanto

DI CESARE 6,5 Fa a sportellate e alza il muro. Come al solito, uno dei migliori.

SABBIONE 5,5 Si addormenta in più occasioni, meno male che gli attaccanti avversari non ci puniscono

PERROTTA 6,5 Oramai totalmente a suo agio nel ruolo di terzino, buona partita anche la sua

SCAVONE 6 Esce alla fine del primo tempo per infortunio. Fino a quel momento non aveva fatto male

HAMLILI 6,5 L’assist per il primo gol di Simeri vale il prezzo del biglietto

BIANCO 6,5 Pedina fondamentale del centrocampo, come ai tempi di Antonio Conte allenatore

TERRANI 7 Gran gol e molto movimento, il cambio di ruolo sta iniziando a dare i suoi frutti

SIMERI 7 Altro gol e solita prestazione generosa

ANTENUCCI 6 Niente gol stavolta ma il suo contributo è sempre fondamentale, a livello fisico e di esperienza

fonte foto SSC BARI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.