Bari Ternana 2-0, grande prova per i biancorossi

109

Bari-Ternana, altra vittoria meritata

Tutto un altro Bari. Un grande Bari, ora possiamo dirlo. Perchè oltre ad aver sfruttato il doppio turno casalingo racimolando il bottino pieno, ad essere state convincenti sono state proprio le prestazioni, e se magari con la Cavese l’avversario poteva considerarsi abbordabile, con la Ternana capolista, o quasi (nel pomeriggio c’era stato il sorpasso da parte del sorprendente Potenza), i biancorossi hanno dato una grande dimostrazione di forza, soprattutto nel secondo tempo quando hanno aumentato la spinta e cercato insistentemente la vittoria, ottenendola poi con pieno merito grazie ai gol di Hamlili e Sabbione. Una conferma dell’ottimo lavoro di mister Vivarini (dieci punti in quattro partite) e una grande iniezione di fiducia in vista del difficile calendario che aspetta Antenucci e compagni per i prossimi tre-quattro impegni.

Tre punti meritati

Oggi contro gli umbri zeppi di ex, cinque in campo e due in panchina (per fortuna non giocano più con noi, mi permetto di aggiungere, Defendi a parte), il Bari ha dimostrato che i meccanismi funzionano a dovere, è stato compatto, ordinato e in grado di mostrare anche un bel gioco, nonostante nella prima frazione di gioco la gara sia stata molto maschia e con molti falli. Nel secondo tempo invece la partita si è incanalata subito sui binari giusti, con l’eurogol di Hamlili (gran tiro all’incrocio) che ha spezzato l’equilibrio e permesso ai nostri beniamini di giocare con grande scioltezza. L’incornata di Sabbione, al terzo gol stagionale, ha chiuso il discorso, mentre la squadra avversaria si è fatta notare solo per un quasi autogol di Scavone, che sembrava essere posseduto dal fantasma di Matteo Fedele (in molti lo ricorderanno, purtroppo, per averne fatto uno clamoroso in un Bari-Spezia del 2016). Da segnalare anche l’ennesima grande prova di Filippo Costa e il rientro in campo di Folorunsho, che darà sicuramente ancora più linfa ad un centrocampo che ora addirittura avrà “problemi” di abbondanza.

L’Avellino ci aspetta

Bene così, molto bene. Ma guai a sentirsi arrivati, anzi fa bene Vivarini a predicare calma e soprattutto pretendere ancora miglioramenti, anche in vista della prossima trasferta ad Avellino, contro una squadra non esattamente in forma ma tradizionalmente difficile. Intanto però godiamoci questa squadra che continua la sua risalita in classifica, ora la vetta è a soli tre punti. Sempre e solo Bari!

fonte foto SSC BARI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.