Bari ancora corsaro, è 0-2 a Caserta

20

Casertana-Bari, tre punti per il riscatto

Diciamoci la verità, l’incazzatura per la partita con la Ternana non è ancora passata. Perchè perdere si può (e questo vorrei ricordarlo a tutti i tifosi del Bari che invece pensano di tifare per il Real Madrid) ma non di sicuro come domenica scorsa, con una squadra che più molle non si poteva. Con l’aggravante che si trattava di uno scontro diretto, anzi di più visto che il risultato positivo serviva a non perdere terreno nei confronti della prima in classifica. Ma da tempo purtroppo, da troppo tempo, questi appuntamenti vengono puntualmente falliti.

Il ds in settimana ha usato toni decisi

Il direttore Romairone ha poi gettato acqua sul fuoco in conferenza stampa, anche se non ha giustificato i calciatori (e ci mancherebbe) ma li ha invitati ad indossare l’elmetto. Dovrebbe essere sempre così ma evidentemente alcuni proprio non riescono a capire quale maglia stiano indossando. Siamo in serie C e questa al momento è la nostra dimensione, nessuno lo mette in dubbio ma in ogni caso quando qualcuno viene a giocare nel Bari non deve aspettarsi la stessa realtà della Pergolettese, con tutto il rispetto (anzi no, senza rispetto, visto le dichiarazioni precedenti ai playoff del loro presidente).

SEMrush

Reazione arrivata, con il minimo sindacale

Comunque, dopo una sconfitta ci si aspetta sempre una reazione, che è soprattutto quella di portare a casa la vittoria, e così è stato. Contro una Casertana francamente modesta e rimasta in dieci uomini per buona parte della gara, i biancorossi non hanno di certo brillato sul piano del gioco ma di sicuro la vittoria è stata meritata, con la partita che magari avrebbe potuto essere messa in ghiaccio prima, ma è anche vero che gli avversari non si sono resi pericolosi dalle parti di Frattali neanche una volta. I gol di Antenucci e Montalto, che spero già dalla prossima partita vengano schierati insieme dall’inizio, sono state le emozioni vere di una partita forse troppo condizionata dal forte vento.

Torna anche mister Auteri

L’altra buona notizia è ovviamente il ritorno di mister Auteri dopo due settimane di isolamento causa virus, e speriamo che il discorso tattico riprenda a incanalarsi verso i binari giusti, come affermato dallo stesso tecnico a fine partita. Per il resto bene Di Cesare, De Risio e Antenucci, meno bene gli esterni, soprattutto quelli di attacco, oggi poco pungenti e precisi in zona gol (Marras, come hai fatto a mettere fuori quel colpo di testa?).

Arriva il Catanzaro, nel prossimo turno

In attesa di Ternana-Teramo del pomeriggio, già decisiva anche per il nostro cammino, domenica prossima arriva l’insidioso Catanzaro, al momento quarto in classifica proprio dietro di noi. Inutile sottolineare che bisogna confermarsi, nel gioco e nel risultato. Perchè rincorrere sempre la capolista non si può, è ora che a guidare ci siamo noi. Sempre e solo Bari!

fonte foto SSC BARI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.