Basket olimpico: chi può fermare la corsa del Team Usa?

275

Chi può fermare la corsa del Team Usa? Molto probabilmente nessuno. Sì, perché la selezione americana sarà anche una delle meno appariscenti e impressionanti delle ultime edizioni, ma rimane nettamente la squadra favorita per la conquista della medaglia d’oro.

Al netto delle defezioni (assenti le superstar Lebron James e Steph Curry, oltre agli infortunati Chris Paul e Blake Griffin), Team Usa si prepara a vincere piuttosto in scioltezza la terza Olimpiade consecutiva dopo lo smacco di Atene 2004, quando la nazionale a stelle e strisce venne sonoramente battuta dall’Argentina (poi campione olimpica ai danni dell’Italia) e dovette accontentarsi di un disonorevole piazzamento sul gradino più basso del podio.

Chi può opporre una squadra competitiva a una rosa che comprende nomi come Kevin Durant, Carmelo Anthony, Paul George, Kyrie Irving e Klay Thompson? Certo, i tempi del Dream Team di Barcellona sono lontani, ma questo roster ha talento a sufficienza per confermare il titolo di quattro anni fa vinto con qualche sofferenza di troppo contro la Spagna.

Proprio gli iberici sono i favoriti a raggiungere in finale la rappresentativa americana: sarebbe il terzo scontro consecutivo all’atto conclusivo della manifestazione. Nel 2008 Team Usa trionfò per 118 a 107, mentre quattro anni più tardi le Furie Rosse misero in grave difficoltà gli statunitensi, alla fine vincitori con uno scarto di soli 7 punti, 107 a 100.

La nazionale allenata da Sergio Scariolo, campione d’Europa in carica, può contare su nomi importanti nel proprio roster con ben 7 giocatori NBA su 12 tra cui spiccano l’eterno Pau Gasol (appena passato ai San Antonio Spurs) e la stella Ricky Rubio, play dei Minnesota Timberwolves.

Più indietro, nei favori del pronostico, appaiono la Francia e l’Argentina: i transalpini, reduci da un deludente terzo posto agli Europei del 2015, possono contare sul talento di Nicolas Batum e Tony Parker ma saranno privi del loro leader emozionale, il centro Joaquin Noah; l’albiceleste non potrà contare su Manu Ginobili, ma su un gruppo rodato e, benchè non più giovanissimo sempre ricco di estro e voglia di stupire.

Possibili sorprese di questa edizione si aspettano dalla Lituania vicecampione d’Europa, dal Brasile padrone di casa e dalla Croazia, la nazionale che ha eliminato l’Italia nella finale del torneo preolimpico svoltosi a Torino lo scorso mese di luglio. Per la rappresentativa azzurra sarà il terzo appuntamento mancato consecutivo con la più importante manifestazione cestistica per nazionali: dopo il sorprendente secondo posto del 2004, niente gloria per il tricolore sotto la bandiera a cinque cerchi.

Il torneo olimpico di basket prenderà il via sabato 6 e si concluderà con la finale del 21 agosto all’Arena Carioca di Rio de Janeiro.

Questi i due gruppi eliminatori; si qualificano le prime quattro squadre:

GRUPPO A

Australia

Cina

Francia

Serbia

Stati Uniti

Venezuela

Gruppo B

Argentina

Brasile

Croazia

Lituania

Nigeria

Spagna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.