Belgio – Januzaj “Maravilla”, altro che biscottone

270

Ancora una prestazione convincente per il Belgio che battendo l’Inghilterra si qualifica primo nel suo girone.

Sarebbe stato più comodo perdere contro l’Inghilterra, a volte nel calcio non sempre vince il più forte, capita che a vincere sia il più furbo.

Belgio e Inghilterra sapevano bene che questa sfida sarebbe valsa il primato nel girone, che significa incontrare, quasi certamente, il Brasile ai quarti di finale.

Martinez non ha voluto sentire ragioni, in un Mondiale non si possono fare calcoli, ed allora il Belgio in campo ha dato ancora una volta spettacolo, battendo l’Inghilterra su tutti i fronti. Gioco, spettacolo, occasioni, determinazione e spirito di squadra.

Pur senza Mertens, De Bruyne e Lukaku in campo i “Diables Rouges” hanno insegnato calcio, soprattutto dal centrocampo in su; con un Fellaini straripante, veramente in condizione eccellente.

Ma la perla di giornata l’ha confezionata al 6′ minuto della ripresa Januzaj, con un perfetto sinistro a giro dal limite dell’area, mandando letteralmente a farfalle Pickford e insaccando in rete.

A dire il vero un’altra perla che tutti ricorderemo è la pallonata in faccia che Batshuayi si è autoinflitto dopo il gol. Roba tosta per il web!!!

Il Belgio vola e fa sognare, la squadra di Martinez sta offrendo, con distacco, il miglior calcio del Mondiale. Serve un po’ più di attenzione in difesa, Courtois troppo spesso è chiamato a fare gli straordinari. Il rientro, anche se part-time, di Kompany potrebbe essere la chiave di volta.

POTREBBE INTERESSARTI>>MONDIALI 2018: IL BELGIO SI CANDIDA ALL’IRIDE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.