Bidoni Storici – Milan, ti ricordi di Josè Mari?

351

Bidoni Storici, la rubrica che rispolvera dal passato tutti i bidoni che hanno avuto il privilegio di calcare i campi della nostra Serie A.

Oggi parliamo di José María Romero Poyón, meglio noto come José Mari, attaccante spagnolo classe 1978.

José Mari cresce calcisticamente nelle giovanili del Siviglia, con la quale debutta a 19 anni nella Liga, esattamente durante il match con la Real Sociedad. Da questo momento in poi, farà parte in pianta stabile della prima squadra, totalizzando 21 reti e ben 7 reti: non male per essere la sua prima stagione da professionista.

Tuttavia, il Siviglia retrocede e José Mari viene ceduto all’Atletico Madrid.

Lanciato come seconda punta da Antic, con l’arrivo di Arrigo Sacchi sulla panchina dei Colchoneros, viene trasformato in prima punta per sopperire all’addio di Bobo Vieri e all’infortunio di Kiko, divenendo una macchina da gol.

Dopo tre anni a Madrid, dopo aver esordito in Nazionale e dopo aver totalizzato 84 presenze e 20 reti, José Mari viene ceduto al Milan, per l’astronomica cifra di 40 miliardi di lire nell’estate del 1999. Sceglie la maglia numero 41, in quanto la sua amata 14 (in onore di un certo Johan Cruijff) è già vestita da Ayala.

In rossonero, chiuso dagli intoccabili Bierhoff e Shevchenko, si gioca il posto con Leonardo e Boban e complici prestazioni deludenti ed infortuni, diventa l’ultima scelta. In rossonero rimarrà per 3 anni, totalizzando 52 presenze e 5 reti, senza mai incidere.

Nell’estate 2002, viene rispedito al mittente, l’Atletico Madrid, dove realizza 6 reti e 21 presenze, prima di essere nuovamente ceduto nell’estate 2003, stavolta al Villarreal.

Con la maglia del “sottomarino giallo”, vince l’Intertoto nel 2003 e nel 2004 e nel 2005-2006, raggiunge la semifinale di Champions. In quattro stagioni con il Villarreal, totalizza 113 presenze e 15 reti, mostrando una scarsa vena realizzativa.

Nell’estate 2007 viene ceduto al Betis Siviglia, in un anno e mezzo totalizzerà la miseria di 21 presenze ed un gol.

Nel gennaio 2009 passa al Gimnastic Tarragona, prima di chiudere la carriera nel 2013, a 35 anni, con la maglia dello Xerez.

Leggi anche…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.