Big Luciano, ora rilancia la pazza Inter!

267

Manca ormai solo l’annuncio ufficiale, ma ci siamo: Luciano Spalletti sarà il prossimo allenatore dell’Inter. Per l’ex tecnico della Roma pronto un biennale.

Indice dei contenuti

TIFOSI DIVISI

Sono ormai parecchie settimane che gira la voce del tecnico di Certaldo all’Inter. E fin da subito i tifosi interisti si sono divisi: da una parte chi è ottimista e fiducioso, dall’altra parte chi non giudica Spalletti all’altezza. Le critiche che gli sono state fatte sono numerose. Dal fatto di non aver mai vinto nulla di importante, se non al di fuori dell’esperienza in Russia, passando per il fatto che non sia molto simpatico in conferenza e soprattutto poco disposto a discutere serenamente con la stampa.

CARISMA ED ESPERIENZA

Sicuramente Luciano Spalletti non è un semplice allenatore, ma è un personaggio particolare ed anche con un buon carisma. Proprio quest’ultimo punto a mio avviso è una cosa fondamentale in un ambiente come il nostro. Basti pensare a Pioli, buonissimo allenatore ma forse senza quel profilo adatto per poter allenare in un ambiente così pretenzioso. Inoltre a Spalletti non manca di certo l’esperienza ad alti livelli. Ha allenato per molti anni la Roma in due cicli diversi giocando non poche partite in Champions League, ed anche nello Zenit si è messo in mostra a livello europeo.

MAESTRO DI CALCIO

Magari il gioco di Spalletti non sarà spettacolare come quello di Sarri, ma è tremendamente efficace e molto propositivo. Il suo modulo preferito è il 4-2-3-1, ma come ha mostrato quest’anno a Roma può adattarsi e giocare con altri sistemi di gioco in base alle caratteristiche dei suoi giocatori. E’ un allenatore in grado di dare una precisa identità alle sue squadre: punta molto sull’uno vs uno degli esterni, sul lavoro della prima punta e sugli inserimenti dei trequartisti. Basti pensare come una decina di anni fa funzionava bene la sua Roma con Totti adattato centravanti e Perrotta (certamente non un fenomeno) trequartista che però risultava molto spesso decisivo anche in zona gol. Una cosa è certa: difficilmente le partite di una squadra allenata da Spalletti potranno risultare noiose.

CONTINUITA’ E PESO NELLO SPOGLIATOIO

Un parametro molto importante per valutare un allenatore, a mio giudizio è la continuità stagione dopo stagione. Spalletti è da almeno una decina d’anni che è tra i migliori mister italiani, e proprio quest’anno è culminato con la sua migliore stagione in campionato e il maggior numero di punti nella storia della Roma: ben 87! Oltre a ciò, si sta parlando di un allenatore con gli attributi in grado di far rigare dritto uno spogliatoio. Cosa che, all’Inter, serve ora come non mai! E ciò è testimoniato anche dalle parole di De Rossi, che in una recente intervista ha paragonato Spalletti a Conte.

CONCLUSIONE

Sulla piazza allenatori migliori non ce n’erano. Non sarà magari ai livelli dei top allenatori europei, ma allenatori di questo livello con esperienza in Serie A ce ne son veramente pochi! Perciò i dubbi non dovrebbero essere su Spalletti, ma sul mercato che si farà e sulla presenza e serietà della società nella prossima stagione, partendo fin da ora! Luciano va benissimo, ma ovviamente non basta! E in caso di ulteriore fallimento finiamola di attaccare sempre e solo l’allenatore! AMALA!

Foto by LA GAZZETTA DELLO SPORT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.