Il biscione nerazzurro: Invertire la marcia immediatamente!

253
Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter

Non si può non chiamare crisi, se la vittoria non arriva più!!! Le prime si allontanano e le inseguitrici rinvengono e ci superano.

Il biscione nerazzurro: Non voglio essere catastrofico,  di passi avanti nelle ultime partite se ne sono fatti.

Dalle  sconfitte rimediate in campionato ed in Coppa Italia, nelle partite , contro Lazio, Fiorentina e Roma siamo man mano migliorati.

Ma la vittoria ancora non arriva e non possiamo più permetterci di aspettare. Juve e Napoli stanno scappando, la Lazio con la vittoria di oggi ci ha superato e se la Roma vince  ci aggancia.

La partita con la Spal sarà un importantissimo crocevia, la vittoria è d’obbligo

Il biscione nerazzurro: La squadra sta riprendendo vigore ed al Mister sono arrivate due pedine fondamentali: Lisandro e Rafinha, a potenziare difesa e centrocampo.

Siamo in piena lotta per la Champions, la Lazio non può reggere così fino a fine stagione,  escludo un inserimento del Milan mentre non escludo del tutto un eventuale aggancio su Napoli o Juve (soprattutto sul Napoli).

Il campionato è ancora lungo e le fatiche europee cominceranno a farsi sentire da febbraio e noi avremo solo il campionato.

Ora non ci sono più scuse, la rosa si è ampliata e per il solo campionato è soddisfacente.

Il biscione nerazzurro: La carenza in difesa è stata colmata con la pedina in più, così come a centrocampo, questo Spalletti lo sa, ora ognuno deve prendersi le proprie responsabilità.

Dall’allenatore al magazziniere, dalla stella all’ultima delle riserve, ciascuno si faccia un esame di coscienza e si dica se ha dato tutto o se poteva fare qualcosa di più.

Spalletti sta gestendo il momento non brillante della squadra e deve dare la scossa, Icardi deve continuare a segnare, Perisic ha l’obbligo di essere più continuo, ma anche le seconde linee devono contribuire.

Manca ancora il contributo di Eder! In queste ultime diciassette partite mi aspetto anche qualcosa dai giovani Pinamonti e Karamoh, devono iniziare a  mostrare le loro qualità

Ma la stagione, nonostante gli alti e bassi, è da considerarsi al momento positiva

Il biscione nerazzurro: Siamo lì, in lotta per la zona Champions, a settembre ci avremmo messo la firma, adesso bisogna concretizzare ed ogni partita, a partire dalla prossima sarà importante come una finale di Champions.

Abbiamo fatto tanto e bene fino ad ora, ora dobbiamo dimostrare di essere maturi per vincere o perlomeno entrare nel calcio che conta.

I grandi cicli, come l’Inter di Mourinho, si costruiscono nel tempo e noi ci stiamo dando da fare, rimaniamo ottimisti e non perdiamo da fiducia.

Cominciamo da domenica portandoci a casa i tre punti contro la Spal. E finché la matematica non ci condanna, continuo a credere allo scudetto.

Nel frattempo mi rilasso, mi godo l’alta classifica, spero in un futuro di soddisfazioni e, per una volta, canto “C’è solo l’Inter”

Leggi anche: Il biscione nerazzurro: Subito il primo esame

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.