Il biscione nerazzurro: E noi decolleremo verso le alte vette urlando Pazza Inter Amala

281

E’ partito il campionato da due settimane, ma queste prime due partite facevano parte del calcio d’agosto! Quindi vengono sempre considerate d’importanza inferiore se non secondaria (alla fine ci sono in palio i 3 punti!), ma si è portati a considerare i rispettivi risultati con beneficio d’inventario.

Il biscione nerazzurro: Un po’ perché i valori potrebbero essere alterati dalle preparazioni estive appena ultimate, un po’ perché i nuovi acquisti ancora, bene, si devono integrare con i compagni.

Però da interista romantico quale sono, non posso non gioire e non sognare per queste prime due vittorie, anche se i risultati sono un po’ bugiardi e forse  un po’ fortunosi.

SEMrush

Ma se ci è andata bene in tutto nella prima partita con la Fiorentina, lo stesso non si può dire nella trasferta di Roma, partita che ci ha visto andare in svantaggio, subire, reagire, pareggiare e  poi vincere con autorità!!!

Una rondine non fa primavera, certo, ed una singola partita può non esprimere il reale valore della squadra, ma l’Inter vista  sabato 26 agosto  era una squadra di leoni che lottava su ogni pallone, il risultato di quella vittoria ne è stata la logica conseguenza.

Quanti cambiamenti dallo scorso anno…

 La squadra, rispetto all’anno scorso è cambiata eccome, e nettamente migliorata.

Prima di tutto nel management, affidandosi a Sabatini, uomo esperto e capace che a Roma ha fatto miracoli, poi in panchina, prendendo uno come Spalletti.

E infine nei giocatori…

Finalmente svincolati Carrizzo e Palacio, ha venduto i deludenti Banega e Kondogbia e si è liberata di pedine inutili come Andreolli e Biabiany.

Ed, infine, ha ceduto Medel, che all’ Inter ha fatto il suo tempo insieme al discontinuo Murillo.

Poi confermando un giocatore di valore come Perisic.

Implementando la squadra con acquisti mirati e funzionali…

In porta, Padelli è un buon rincalzo per il titolarissimo Handanovic, Skriniar in difesa è forse l’acquisto più importante, ha solo 22 anni ma ha autorità, un potenziale campione.

Dalbert (24 anni) e Cancelo (23 anni) sono i terzini che ci volevano con Vecino e l’esperto Borja Valero erano i due obbiettivi di Sabatini e Ausilio per il centrocampo.

Potenziato anche l’attacco con l’innesto del talento Karamoh (19 anni), da inserire senza fretta.

Ha svecchiato l’impianto difensivo, ha preso due pedine funzionali ed esperte a centrocampo e ha mantenuto l’attacco che bene ha fatto lo scorso anno (oltre 70 gol).

Ammetto che ho qualche piccolo dubbio sul centrocampo. Non discuto Borja Valero, nonostante i suoi 32 anni, che comunque può garantire 2 stagioni ad alto livello, la stessa sicurezza non l’ho sul rendimento di Vecino, giocatore sicuramente di livello, ma le ultime 2 stagioni opache a Firenze mi danno a pensare.

Son contento che sia dei nostri, ma forse i 4 anni d’ingaggio a 2,5 milioni l’anno sono un po’ eccessivi.

Ma nel complesso il giudizio sul mercato è molto positivo!!!

 La squadra di quest’anno è più forte di quella dell’anno scorso. Lo scorso anno era già forte, il settimo posto inganna,  ha mollato nella fase finale, se non lo avesse fatto si sarebbe piazzata tranquillamente quarta.

Le grandi invece, a parte il Napoli, si sono indebolite. Ulteriori problemi, potrebbero riscontrarli nel rinforzo di altre outsider, come Milan e Toro e, soprattutto, negli impegni europei.

Il finale vergognoso dello scorso anno ci ha fatto incazzare e non poco. Uno come Spalletti, certi comportamenti non li tollera, non permetterà che questo accada anche quest’anno..

Questo mi autorizza a sperare e dopo anni di cocenti delusioni sogno un’ Inter che torni ad essere quel rullo compressore che era 7 anni fa .

Ci vorrà tempo, ma allenamento dopo allenamento,  partita dopo partita e vittoria dopo vittoria, torneremo a gioire insieme ai nostri giocatori e a riavere le soddisfazioni che meritiamo di avere.

La prossima partita è un’occasione!

Rispetto la Spal, ha pareggiato a Roma con la Lazio e piegato l’Udinese a Ferrara nel finale ma sicuramente è una squadra costruita per spezzare il gioco e difendersi.

Ma noi abbiamo bucato la difesa di Fiorentina e Roma, dobbiamo rispettarla e giocare al massimo, come se fossimo in una finale di Champions, ma non possiamo temerla.

Diamo un occhio alla classifica, e consideriamo le 5 a punteggio pieno.

La Sampdoria ospita la Roma, il Milan gioca in casa della Lazio, molto difficile per entrambe non perdere, figuriamoci portare a casa i 3 punti!

Dovrebbe vincere facile la Juve in casa con il Chievo e il Napoli a Bologna.

E poi ci siamo noi, quelli della “Pazza Inter” che se vinciamo ci troveremmo al vertice con le due grandi favorite.

Si, lo so che tre giornate non sono niente, ma psicologicamente una squadra giovane ed affamata come la nostra, che ha un’età media inferiore ai 27 anni si potrebbe esaltare.

Non montarsi la testa, ma su quello non c’è pericolo, se qualcuno dovesse farlo, Mister Spalletti saprà riportarlo sulla terra. E’ qui anche per questo.

Come potrebbe essere la formazione di Domenica…

Ed ora vediamo come potrebbe essere la formazione titolare di domenica 10 Settembre. Suppongo  si opti per un 4-2-3-1.

Handanovic, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, D’albert, Vecino, Borja Valero, Candreva, Brozovic, Perisic, Icardi.

Eder dovrebbe partire dalla panca e subentrare  al posto di Candreva, se nel corso del primo tempo non dovessimo riuscire a sfondare il muro ferrarese, che sicuro si alzerà a protezione di Gomis.

Passare in vantaggio nell’immediato può essere importante ma non sarà strettamente necessario, molto più importante sarà non subire il gol, quindi attenzione al tandem esperto Borriello e Paloschi.

In difesa, oltretutto, a loro peseranno le assenze di Felipe e Oikonomou che non saranno facilmente digeribili, e nel corso della partita si faranno sicuramente sentire.

La partita, a rigor di logica, dovrebbe canalizzarsi a nostro favore, l’importante sarà rispettare l’avversario e non farsi prendere dalla frenesia. Il gol prima o poi arriverà.  Maurito è qui per solo questo!!

Io intaqnto aspetto e sogno!!!!

A cura di Cristiano Casalini

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.