Borriello si presenta: “Darò tutto per il Cagliari”

282

E’ il giorno di Marco Borriello: l’attaccante classe ’82, è stato presentato stamattina alla stampa, durante una conferenza stampa indetta ad Asseminello.

Dopo l’ottimo finale di stagione con l’Atalanta, l’attaccante svincolato, ha ricevuto diverse offerte, ma quella rossoblu è quella che l’ha convinto maggiormente, in particolar modo per il progetto della società di Giulini: “Il progetto è serio e ambizioso, il Presidente Giulini e l’allenatore mi hanno voluto fortemente. Poi c’è la presenza del Direttore Capozucca, grazie al quale sono esploso al Genoa: mi sa dare i giusti consigli, mi fa stare tranquillo. Il Cagliari è un club prestigioso, qui non si gioca solo per una città, ma per tutta una Regione. Darò il massimo per difendere questi colori e quello che i miei nuovi compagni hanno conquistato l’anno scorso, la massima serie”.

Borriello, prosegue, esprimendosi sul suo nuovo allenatore, Rastelli e sui suoi propositi per la nuova avventura in Sardegna: “Mi ha fatto un’ottima impressione. Un allenatore giovane, con cui si può parlare. Non pretendo di avere il posto assicurato, devo lavorare per conquistarmelo. Metterò la mia esperienza a disposizione del gruppo. Storari e Padoin sono stati miei compagni di squadra, gli altri non li conosco ancora, ma sono sicuro che mi ambienterò in fretta. Credo nelle energie positive che ti può trasmettere l’ambiente”.

Sugli obiettivi di squadra e personali, Borriello ha le idee molto chiare: “La squadra è ottima, il Presidente Giulini ha speso tanto, ci tiene a regalare dei sogni a Cagliari e alla Sardegna. Adesso tocca a noi ripagarlo. Possiamo ottenere una salvezza tranquilla. Dobbiamo però rimanere sempre allerta, la Serie A non ti perdona nulla. Ogni partita andrà giocata col coltello tra i denti. Quanti gol farò? Non mi sento di fare promesse, vorrei solo metterne a segno il più possibile”.

Infine, il numero 22 rossoblu, ringrazia il terzo portiere Roberto Colombo, che gli ha concesso di vestire ancora una volta il suo storico numero di maglia: “Ci tengo a ringraziare Colombo per avermelo ceduto. È una questione psicologica, con questo numero sulle spalle mi sento più forte”.

Copyright foto: Cagliari Calcio

 

Leggi anche…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.