Un brutto Cesena strappa tre punti pesantissimi alla Ternana

245
Cesena-Ternana

Il gol partita di Rodriguez alla Ternana tiene accese le speranze del Cesena, ma i problemi non sono risolti e si soffrirà ancora tantissimo

Una mancata vittoria contro la Ternana avrebbe avuto effetti disastrosi per il Cesena e la buona notizia di giornata, probabilmente l’unica, è che il successo è faticosamente arrivato e le speranze di salvezza sono ancora vive. Anzi, la combinazione di risultati della 31^ giornata di serie b fa si che oggi i bianconeri sarebbero salvi, senza doversi giocare la sopravvivenza con un giro nella roulette dei playout.

Una partita brutta, rude e spigolosa, senza giocate apprezzabili e con tanta tensione dovuta all’importanza della posta in palio, questo è stata Cesena-Ternana. Fin qui nessuna novità, fu lo stesso contro Pro Vercelli e Vicenza, squadre che con gli umbri condividono limiti tecnici e pochezza offensiva. Eppure stavolta il Cesena ha vinto, mentre nelle precedenti occasioni aveva rimediato un solo punto in due sfide: ma a questo punto della stagione, con questa situazione di classifica, è tutto quel che conta. Purtroppo, aggiungo… Già, perché stavolta è andata bene, ma giocando in questo modo, con questa paura che attanaglia, non sempre si riuscirà a fare risultato e con solo 11 partite da disputare ed appena un punticino di margine sulla zona rossa è normale che tremino le gambe ed il futuro appaia incerto. Oggi godiamoci pure il fatto di essere ancora vivi, però è bene continuare ad essere estremamente preoccupati.

La squadra di Andrea Camplone sembra incapace di cambiare passo, di aumentare i giri motore e produrre convincenti manovre offensive, così le avversarie si piazzano folte a centrocampo, alzano il muro e diventano tremendamente ostiche da superare. Ieri ci è riuscito il redivivo Rodriguez con una gol da rapace dell’area di rigore, sfuttando ottimamente la corta respinta del portiere ternano sulla conclusione potente di Garritano. Ma oltre a questo, pochissimo altro da segnalare in area umbra, se non una bella triangolazione conclusa alta da Laribi nella ripresa, un paio di traversoni respinti coi pugni dal portiere e la palombella di Peter Pan in apertura di match. Davvero poco per una partita che doveva essere vinta ad ogni costo. Alla fine però, come detto, i tre punti sono fortunatamente arrivati ed il paziente Cesena, ancorché grave, è ancora vivo: vedremo se sarà il preludio alla definitiva guarigione che tutti auspichiamo o solo il prolungamento dell’agonia…


Articolo in collaborazione con www.cesenamio.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.