Cagliari, Barella stende la Dea

448
Barella dopo il goal in Atalanta-Cagliari

Prestazione pressoché perfetta da parte degli uomini di Maran, che imbrigliano la Dea e portano a casa la prima vittoria stagionale grazie al sigillo di Barella

Finalmente 3 punti per i rossoblu, che espugnano l’“Atleti Azzurri d’Italia”.

Maran inserisce dal primo minuto il regista croato Bradaric, che si dimostra pressochè perfetto in cabina di regia.

Gli uomini di Maran disputano un match ordinato in fase difensiva e non si fanno schiacciare dagli orobici, ancora scossi dalla batosta europea di giovedì, ma anzi, macinano gioco e creano occasioni.

Pavoletti stavolta resta a secco, ma lotta comunque nell’area avversaria, seppur prima Sau e poi Farias, non si dimostrano all’altezza, divorandosi un gol a testa.

La decide Nicolò Barella, che festeggia la convocazione azzurra con una pennellata su punizione (seppur deviata da Pasalic) ed una prestazione sontuosa, condita da una marea di palloni recuperati e la solita grinta in mediana.

Da segnalare un’altra prestazione sontuosa da parte di Darijo Srna, che a dispetto delle sue 36 primavere, corre come un treno sulla fascia destra, autentico dominatore. Il croato è già un leader in campo e fuori e su questi non vi erano dubbi fin dall’inizio, a differenza di un certo terzino olandese passato da queste parti un anno fa…

Bella ma non del tutto inaspettata, arriva la prima vittoria rossoblu. Ora c’è la sosta e poi testa al Milan, che arriverà alla Sardegna Arena, galvanizzato dai 3 punti allo scadere contro la Roma.

Il “peso” dei primi 3 punti è stato tolto, ora bisogna avere continuità per centrare quanto prima la salvezza: la strada è quella giusta, ora spetta agli uomini di Maran seguirla senza perdersi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.