Cagliari, successo nel Trofeo Goleador su Olbia e Crotone

205

Il Cagliari si aggiudica il Trofeo Goleador, triangolare svoltosi allo Stadio Sant’Elia, che ha visto affrontarsi i rossoblu di Rastelli, il Crotone neopromosso in Serie A insieme ai sardi e l’Olbia, pronto al ripescaggio in Lega Pro con un progetto molto ambizioso, con un certo Andrea Cossu tra le proprie fila, osannato dalla Curva Nord.

La serata, è cominciata con la presentazione ai tifosi del nuovo Cagliari, con tutti i giocatori che hanno sfilato sul terreno di gioco, prima del fischio d’inizio di Olbia-Crotone.

Match che ha visto il Crotone, seppur imbottito di seconde linee, cedere agli olbiesi per 1-0, grazie alla rete di Dametto, ex prodotto del vivaio rossoblu.

Nel secondo match della serata, Cagliari e Crotone impattano sull’1-1, con le reti di Joao Pedro e Stoian.

Si va dunque ai calci di rigore: Palladino fallisce il primo rigore, mentre tutti gli altri vanno a segno, con il Cagliari che la spunta per 6-5.

Nella “finale”, il Cagliari supera per 2-0 l’Olbia: Joao Pedro ancora protagonista, con una doppietta, regala il trofeo ai rossoblu.

Indicazioni positive da parte degli uomini di Rastelli, in particolare da Joao Pedro, Sau e dai nuovi Padoin e Pajac, apparsi già in palla, nonostante i carichi di lavoro, con il tecnico molto soddisfatto dei suoi: “Quel che contava era vedere la crescita della squadra. Ovviamente la partita più indicativa era quella contro un avversario di pari categoria come il Crotone. Per mezzora abbiamo tenuto bene il campo, concedendo poco e ripartendo bene. Abbiamo preso un gol a difesa schierata, loro hanno saputo sfruttare  la superiorità numerica in fascia. Tengo molto alle distanze, ma in questo periodo abbiamo le gambe pesanti e l’aggressione non è avvenuta nelle zone di campo che voglio. Sono particolari che miglioreremo durante le settimane. Adesso stiamo mettendo a punto la macchina, portando avanti il nostro lavoro. I ragazzi hanno duri carichi di lavoro nelle gambe, con allenamenti doppi quasi tutti i giorni. Man mano che scemerà il numero degli allenamenti verrà fuori la brillantezza. E’ un momento della preparazione dove non dobbiamo esaltarci per buone prestazioni né demoralizzarci per alcuni errori: il concetto vale per tutte le squadre”.

Intanto, come vi abbiamo anticipato qualche giorno fa, è fatta per Borriello: il giocatore ha trovato l’accordo con i rossoblu per un contratto annuale da 700mila euro più bonus e opzione per il rinnovo in base a presenze e gol. Martedì visite mediche e annuncio ufficiale.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.