Calcio mercato Roma 2019

Segui tutti gli aggiornamenti del calciomercato della Roma

 

coreografia Roma

Dzeko-Roma: la situazione com’è?

Edin Dzeko dopo la prestazione di ieri fa ancora un più rabbia e nostalgia ai tifosi romanisti e alla società giallorossa. Una prestazione sontuosa! Da grande leader! E adesso come si fa a lasciarlo andar via?

La Roma, con la voce di Petrachi, ha fatto finora resistenza: o 20 o non su muove. Dzeko ha l’accordo con l’Inter e là vuole andare. E allora visto che i giallorossi vogliono il sostituto si sta lavorando, come ha riportato il sito calciomercato, a uno scambio con conguaglio per Icardi. Il problema è che Maurito lo vogliono anche Napoli e Juve. Dei giallorossi Lui non è convintissimo!

Dzeko Roma rottura

Edin Dzeko e la Roma sono al faccia a faccia pesante. Il bosniaco vuole la cessione e la vuole all’Inter. Anche se i nerazzurri hanno appena acquistato Lukaku non mollano il centravanti giallorosso.

La Roma non molla sui propri diritti di guadagno: 20 milioni. Non 15, come vuole l’Inter. Inoltre come già detto più volte se non arriva un altro centravanti a Roma, la squadra di Fonseca non può permettersi di restare scoperta. Dunque trattativa lunga e ancora in divenire.

Alderweireld: situazione bloccata

La Roma ha bisogno di un sostituto di Manolas, nonostante le garanzie di Mancini. I tempi, però, stringono, specialmente se la scelta preponderante è Alderweireld del Tottenham, giocatore di qualità rispetto alla media. La Roma è ferma all’offerta di 20 milioni di euro e non può alzare oltre, perché non ha la garanzia certa di non dover spendere per il centravanti. Lo stallo è sempre e solo Dzeko! Che addirittura adesso potrebbe restare, o con rinnovo del contratto o con cessione a parametro zero. E l’Inter non rilancia, sia per l’età del giocatore sia perché la Roma, ora come ora, è imballata.

Dzeko mette fretta o resta a Roma. Nuova pista in attacco: Llorente

Edin Dzeko doveva andare all’Inter. C’era l’accordo con il club da tempo e bene o male c’era quello con le società, anche se ballano ancora adesso 15 milioni. Ma il problema è che i nerazzurri non riescono a liberarsi di Icardi e allora la cosa si complica.

Così il bosniaco ha ormai dato una timeline a Roma e Inter: o si risolve tutto entro la prossima settimana o resta con la Roma.

Il cruccio di questa storia, oltre al faccia a faccia Inter-Icardi, è che la Roma vuole Higuain, ma non riesce a concludere l’affare con Higuain. L’alternativa in questo momento ha i nomi di Mariano Diaz, Junior Moraes e Llorente, ex Juve e disponibile a parametro zero.

Lammers-Roma: idea nuova

Lammers è l’ultima idea in casa Roma di Petrachi. Una punta alla Roma serve, anche perché Dzeko e Shick se ne andranno via sicuramente. Per il ceco, che la Roma ha provato a dare al Milan nell’affare Suso, senza riuscire, si avvicina il Borussia Dortmund.

Per il bosniaco, invece, la situazione è più complessa. L’accordo sulla parola fra Inter e Dzeko c’è da tempo. La Roma non vuole svenderlo, ma nemmeno vuole perderlo a parametro zero. Per lasciar partire il bosniaco, i giallorossi hanno gli occhi su Higuain, ma la pista è quanto mai complessa. La Juve non lo cede a poco. La situazione in bilico Lukaku-Dybala costringe la squadra di Torino ad aspettare. Però l’Inter che è il principale acquirente ha fretta. Icardi, stando a più fonti ha detto no ai giallorossi e al Napoli: o Juve o resta all’Inter. Per cui il domino che coinvolge gli attaccanti ancora richiede tempo.

Motivo per cui oggi Petrachi sta sondando il terreno per i giovane del PSV Lammers. L’olandese, dopo la clamorosa eliminazione in Champions, è in uscita. Solo che l’infortunio al ginocchio recente ne compromette l’interesse della Lupa. 

Dzeko-Inter si riprende, ma occhio a Icardi

La Gazzetta di questa mattina apre con un titolone a caratteri cubitali sul passaggio di Dzeko all’Inter. Oggi, in occasione della presentazione dei calendari di A, si parleranno le due società e riprenderanno una trattativa già avviata. Il bosniaco vuole l’Inter, piace a Conte e la Roma vorrebbe monetizzare dalla sua cessione. Sebbene i giallorossi abbiano sempre in testa il piano A, ovvero il “pipita” Higuain, attenzione, perché nella trattativa Inter-Roma è concreta l’ipotesi di un inserimento di Icardi, esubero oneroso dei nerazzurri.

Questione difesa: il nome nuovo è Pezzella

Alderweireld inizia a diventare una questione complicata e allora il sondaggio su German Pezzella potrebbe diventare una trattativa reale. Il capitano viola vale 20 milioni circa. Non si sa se il presidente della Fiorentina Commisso sia disposto, tuttavia, a trattare la cessione del centrale.

Junior Moraes: nuova idea low cost per l’attacco e occhio a Milik!

Mentre proseguono i contatti con la Juve per l’asse Higuain – Zaniolo / Demiral – Rugani, la Roma i sta guardando intorno. La pista Icardi va a rilento e il costo non è affatto a buon mercato. Ecco che si apre una nuova pista per il centravanti: Junior Moraes. Età 32 anni, giocatore ben conosciuto a Fonseca e fresco di 26 goal recenti con lo Shaktar Donetsk.

Ma attenzione che secondo alcune indiscrezioni, la Roma potrebbe optare anche per Milk del Napoli nell’ipotesi inverosimile che lasci il Napoli.

Mercato attaccanti in uscita: Defrel e Dzeko

Al di là di chi ci sarà in attacco per la Roma del 2019/20, sicuro non ci saranno almeno due attaccanti. L’uno è Dzeko, che sebbene sia capitano recente, lascerà la Roma non appena l’inter sbloccherà la trattativa. L’altro è Defrel, di ritorno dal prestito Samp, e adesso occasione per far cassa. Proposto prima al Milan nell’intricato affare Suso, adesso piace al Cagliari. Valutazione con bonus intorno ai 15 milioni circa.

Alderweireld: ultimatum o si passa alle alternative

Siamo ormai all’ultimatum per Toby Alderweireld. Il difensore del Tottenham interessa, eccome. Il costo è di 28 milioni, stando alla clausola rescissoria attuale. Il giocatore è un ’89 ed è in scadenza di contratto il prossimo anno. Se la Roma offre i 28 milioni, il giocatore è da considerarsi già della Roma.

Le alternative, però, ci sono e hanno vari nomi. In primis gli juventini Demiral e Rugani. Ma se l’italiano è più trattabile, per il il turco il prezzo di mercato è molto alto. Altro pallino di Petrachi è Nkoulou del Torino. Anche qui Cairo non fa sconti: 30 milioni o non si tratta. E infine sullo sfondo l’idea Kamil Glik.

Suso: l’agente è in sede Milan e la Roma insiste

Non c’è nulla da fare. Dopo Mancini e Veretout, la Roma vuole Suso. E sembra non mollare per nulla, nonostante le prove tattiche di Giampaolo e l’idea chiara del Milan: o 38 milioni o nulla. Oggi la Roma ha proposto cinque possibili scambi, fra cui Shick, Pastore, Nzonzi, Gonalons e Defrel. Scarti della nuova Roma, che per ora non fanno impazzire il Milan.

Intanto, oggi, Alessandro lucci, l’agente di Suso, è a Milano per capire se questa cessione si possa fare o meno.

Suso: si insiste per lo spagnolo, ma occhio a Malcom

La Roma continua a insistere per Suso, e la cosa è stata confermata recentemente anche a noi da Calciomercato.com. 

Solo che il Milan per lo spagnolo vuole 38 milioni in contante e nulla più. I discorsi di contropartite non interessano ai rossoneri. La Roma ci ha provato prima con Pastore e ora con Shick (elemento gradito a Giampaolo). La risposta è stata negativa.

La trattativa per ora non si sblocca! E allora una voce di ieri dice che da un paio di giorni Petrachi stia pensando a una soluzione alternativa. Pare che dalla Spagna ci sia la reale possibilità di arrivare a un vecchio pallino della scorsa estate: Malcom.

Il giovane brasiliano, le cui qualità si sono già messe in evidenza nelle poche partite con il Barcellona, vuole sbloccarsi da una situazione di riserva perenne. Da qui l’idea di virare, per l’esterno, sul carioca. Il problema è dell’ingaggio: 4.7 milioni per la Roma sono tanti.

Veretout è ufficialmente della Roma

I giallorossi hanno messo a segno il doppio colpo Mancini- Veretout. Bruciata la concorrenza del Milan. L’accordo con la Fiorentina era già stato trovato anzitempo sulla base di 20 milioni circa. Mancava quella con il francese, che prediligeva il Milan. La società rossonera ha tentennato un po’ troppo e la Roma ha chiuso ieri sera. Il transalpino percepirà 1,7 milioni all’anno per cinque anni. Con il suo arrivo la Roma copre la partenza di De Rossi e acquista un giocatore di qualità balistica, rigorista e dotato di grande senso della posizione. La mano del DS Petrachi si sta facendo sentire.

Mancini è della Roma

Basta dubbi: la Roma chiude per Gianluca Mancini dell’Atalanta. Nella giornata di oggi secondo quanto è stato riportato da Sky Sport l’accordo fra le due società è stato completato. Allora prestito oneroso per 2 milioni di euro e riscatto fissato a 21. Per un totale di 23 milioni. Mancini percepirà 1.5 milioni di euro per 5 anni. Si tratta di una trattativa sviluppata nell’arco di 7 mesi. La Roma ci lavorava già da gennaio. Lunedì prossimo le visite mediche a Villa Stuart.

Suso Roma: situazione non semplice

La Roma vuole Suso, ma non si sa ancora se l’offerta è gradita al giocatore. Si sa che il Milan vuole 38 milioni di clausola stabilita e non accetta contropartite per ora. Infatti i giallorossi avrebbero proposto uno dei loro in esubero Javier Pastore. Situazione, per ora, in stallo.

Mancini è vicinissimo: si chiude forse stasera

Gianluca Mancini è davvero a un passo dalla Roma. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello sport oggi il difensore atalantino andrà alla Roma. La valutazione non cambia: 25 milioni di euro, divisi in 21 subito e 4 con i bonus. Ora resta da determinare la modalità d’acquisto: se prestito con obbligo o diritto di riscatto. Più le annualità da spalmare.

Marcano vicino alla cessione: per lui il Porto

Marcano, che finora ha giocato poco e convinto altrettanto, è destinato a lasciare la Roma. L’offerta arriva dall’ex squadra Porto che lo riporterebbe a casa. Per i giallorossi (che avevano acquisito il centrale a parametro zero) si tratta di una plusvalenza da 3 milioni circa.

Veretout: la Roma ha fatto passi avanti

I contatti fra Petrachi e i Viola sono in ottima fase. L’oggetto del desiderio della Roma è Jordan Veretout. Il centrocampista, rigorista e dotato di grandi qualità tecniche, potrebbe arrivare alla Roma attraverso due offerte. La prima prevede il trasferimento di Defrel alla Fiorentina e poi un conguaglio di 10 milioni. La seconda, invece, prevede 20 milioni cash più altri 5 milioni di bonus. Questa è più o meno la quota che la squadra toscana vuole per cedere il francese.

Ora spetta a Veretout decidere se accettare l’offerta del Milan o quella dei giallorossi. Adesso la Fiorentina informerà il Milan della nuova offerta giallorossa. E poi si deciderà il da farsi. La Roma vorrebbe chiudere entro giovedì di questa settimana.

Il faraone è già in Cina: El Shaarawy bye bye

Stephan El Shaarawy è già in Cina. Da ieri il giocatore, ex Roma, è diventato a tutti gli effetti un attaccante dello Shanghai Shenhua. Il suo stipendio sarà, scusate il gioco di parole, faronico: 16 milioni all’anno per tre anni. La Roma guadagna da questa cessione 18 milioni.

Pau Lopez è un nuovo portiere della Roma

Pau Lopez, ex portiere del Betis, è un portiere della Roma. Il costo del cartellino è stato di circa 30 milioni. Il pagamento avverrà attraverso una serie di clausole previste dalla vendita di Sanabria più chas e bonus. Con sè porta già una targhetta: il portiere più caro della presidenza americana.

Nkoulou, Mancini e Alderweireld: scacchiera per la difesa

La Roma, in attesa di capire come risolvere la situazione di Zaniolo, sta pensando a un difensore per coprire la partenza di Manolas. Tanti i nomi che si fanno in questi giorni, ma tre sono quelli più gettonati.

L’ultima offerta per Nkoulou del Torino è Perotti più 10 milioni. Il valore del giocatore è all’incirca di 35 milioni.

Di valore più attenuato è la valutazione di un altro obiettivo di mercato: Alderweireld del Tottenham. Il giocatore possente ricco d’esperienza è in scadenza di contratto con i londinesi per il 2020. Il problema è sicuramente l’ingaggio (4 mln) che non è alla portata della Roma e in seconda battuta il fatto che la squadra non farà la Champions.

Terza opzione sarebbe Gianluca Mancini, 23 enne promettente dell’Atalanta. Il prezzo non è proprio a buon mercato, perché gli orobici vogliono circa 25 milioni. Il DS Petrachi non è disponibile, per ora, a trattare a quella cifra.

Ultima opzione è sempre torinese: Lyanco , ex Bologna, che arriva da una metà stagione davvero a ottimi  livelli e sicuramente più a buon mercato rispetto gli altri tre

Acquisti calcio mercato 2019

  • Diawara (Napoli)
  • Defrel (Sampdoria pr.)
  • Pau Lopez (Betis Siviglia)
  • Veretout (Fiorentina)
  • Mancini (Atalanta)
  • Spinazzola (Juve)

Cessioni calcio mercato 2019

  • Manolas (Napoli)
  • El Shaarawy (Shangai Shenhua)
  • Pellegrini Luca (Juve)