Calciomercato Bologna: Il campionato abbia inizio

198
acquisti cessioni trattative bologna

Calciomercato Bologna: si chiude la sessione estiva in modo rocambolesco e con moderata soddisfazione i bolognesi sono tutti pronti a godersi quattro mesi di partite e tifo!

Calciomercato Bologna: che il campionato abbia inizio!

IN BOCCA AL LUPO MIRANTE DENTRO GOMIS

Il Bologna chiude la sessione estiva di mercato in maniera roccambolesca.

Un fulmine a ciel sereno si presenta a Casteldedole sotto forma di problema di salute e ci priva del nostro portierone per un tempo al momento non definibile.
Un grandissimo in bocca al lupo ad Antonio Mirante, persona umile e disponibile, nonché grande professionista.
Tieni duro, Antonio!

E allora in fretta e furia bisogna sostituirlo e qui la società si muove bene, in tempi brevissimi, e porta a casa il meglio che si potesse in quello che era divenuto uno scenario tragicomico. Benvenuto ad Alfred Gomis, direttamente da Torino sponda granata.

CERCI: IL COLPO MANCATO

Si aspettava il colpo a sorpresa, quello dell’ultimo minuto, per intenderci. Si e’ tentato di prendere Alessio Cerci in “quattro e quattr’otto” per scoprire che, una volta a Bologna per sostenere le visite mediche, il ginocchio fa ancora le bizze. Grazie lo stesso e forse arrivederci a gennaio.

La domanda da porsi e’: e’ sfumato qualche obiettivo all’ultimo e si è tentato di rimediare con Cerci, o Cerci era nel mirino? Perché se fosse l’opzione B, parecchie cose non tornerebbero. Non si verificano le condizioni fisiche di un giocatore prima di tentare di prelevarlo?

E’ andata così! Non facciamoci inutili domande dalle quali mai e poi mai avremo risposta.

LA CAMPAGNA ACQUISTI 2016

Ma riavvolgiamo il film dall’inizio.

Il Bologna si è mosso bene assicurandosi le prestazioni sportive di parecchi prospetti giovani e interessanti: dall’Ungherese Krejci al fresco di europeo Nagy, passando per Simone Verdi e Federico Di Francesco, e nelle ultime ore anche quel Umar Sadiq di cui da tanto si vociferava e all’ultimo minuto utile si è preso anche Viviani.
A loro e’ stata affiancata l’esperienza dello svizzero Dzemaili e del greco Torosidis.

Questi i giocatori che sostituiscono i partenti Giaccherini, Diawara, Rossettini, Brienza , Brighi e Crisetig.

Detto che al sottoscritto piace parecchio il modus operandi di questa società che scandaglia il mercato alla ricerca di ragazzi in gamba da far crescere e lanciare nel calcio che conta con investimenti importanti, mi aspettavo all’ultimo tuffo un giocatore di sicuro valore in età giusta per infondere la massima tranquillità.
Ma ciò che pensa il sottoscritto non vale niente, perché sarà sempre e solo il campo a parlare e perché chi occupa la stanza dei grandi bottoni ha competenze superiori di opinionisti e tifosi.
E poi c’è sempre il mercato di gennaio, che di anno in anno si fa sempre più determinante. Perché una società come il Bologna osserva per quattro medi l’andamento del torneo ed eventualmente cala l’asso o gli assi di mercato in inverno.
La squadra e’ interessante. Può fare benissimo o il suo contrario. Con tanti ragazzi in rosa può succedere di tutto.

UN BICCHIERE MEZZO VUOTE E UN TIFO FIDUCIOSO

Personalmente sono per il bicchiere mezzo pieno e massima fiducia nei riguardi del team e della società. Si lavora in modo giusto e in modo sano ed eventualmente il tempo e le risorse per rimediare non mancano.

A un colpo, tuttavia, ci speravo e forse non ero l’unico.

Ora non ci rimane che prendere posto in curva e spellarci le mani per i nostri mitici colori.
Forza Bologna sempre e comunque vada sarà un successo.

Ale’..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.