Calciomercato Palermo: il mercatino delle pulci

247

Calciomercato Palermo molto deludente per i tifosi rosanero. Hanno visto molti pezzi pregiati lasciare il capoluogo siciliano. Non hanno visto arrivare, però , degni sostituti

CALCIOMERCATO PALERMO: O MEGLIO IL MERCATINO DELLE PULCI

Ormai sono passate più di 48 ore dalle ore 23 del 31 agosto. In quella data per quasi tutte le squadre di Serie A si è chiuso il calciomercato. Per una, invece, si è concluso il mercatino delle pulci.

Naturalmente sto parlando del Palermo. Con l’addio di Sorrentino, Gilardino, Vazquez e Maresca le premesse erano già delle peggiori. Gli inguaribili ottimisti pensavano che sarebbero stati rimpiazzati degnamente (ma a memoria d’uomo non si ricorda che alcun giocatore importante ceduto da Zamparini sia mai stato rimpiazzato degnamente) e naturalmente così non è stato. Abbiamo assistito al teatrino dei messaggi in codice (neanche poi tanto) scambiati da Ballardini e Zamparini tramite le dichiarazioni ai giornali (mi serve un portiere di esperienza – in porta siamo a posto così), abbiamo visto esche buttate in acqua alle quali hanno abboccato tanti ingenui che ancora credono alle favole (l’arrivo di Balotelli dato praticamente per certo da moltissimi tifosi), abbiamo visto l’acquisto di tanti ragazzini sconosciuti, di tante scommesse. Alla faccia della linea verde.

A CASA DEL NEMICO A CERCARE L’ATTACCANTE

Abbiamo visto la disperata ricerca di una punta. Una qualsiasi. Siamo andati veramente a bussare a tutte le porte. Abbiamo visto passare i Falcinelli e i Trotta, ci siamo fatti sbattere la porta in faccia perfino da Mokulu (con tutto il rispetto, chi lo conosce?) per non parlare di Cassano, che è fuori rosa alla Sampdoria.

Ciliegina sulla torta, hanno perfino citofonato da Bergessio, odiato avversario quando il Catania era ancora nel calcio che contava, che, fedele a quanto sempre dichiarato (non andrò mai al Palermo), li ha rispediti con un bel no.

Insomma, in attacco ci dovremo accontentare di Nestorovski sperando in un miracolo, magari propiziato dall’unico acquisto realmente degno di nota (ma a lungo lontano dal calcio italiano, che dovrà dunque riprendere tempi e ritmi di gioco), Diamanti.

CALCIOMERCATO PALERMO: CESSIONI E ACQUISTI

Ecco l’elenco di cessioni e acquisti:

CESSIONI

Brugman (c, Pescara), Sorrentino (p, Chievo), Cristante (c, Pescara via Benfica), Maresca (c,

svincolato), Gilardino (a, Empoli), Vazquez (a, Siviglia), La Gumina (a, Ternana), Djurdjevic (a,

Partizan), Lazaar (d, Newcastle), Struna (d, Carpi), Benali (a, Pescara)

ACQUISTI

Embalo (a, Brescia), Fulignati (p, Trapani), Nestorovski (a, Inter Zapresic), Rajkovic (d,

Darmstadt), Aleesami (d, Goteborg), Sallai (c, Puskas Academy), Gazzi (c, Torino), Diamanti (a,

Guangzhou), Bouy (c, Zwolle via Juventus), B. Henrique (c, Corinthians)

CALCIOMERCATO PALERMO: IN CONCLUSIONE SI PU DIRE CHE…

Naturalmente c’è perfino chi ha osato ipotizzare che il Palermo si sia rafforzato. Lascio a voi le debite conclusioni. Dulcis in fundo, è di oggi la prevedibile notizia delle dimissioni di Ballardini. Mi stavo giusto chiedendo quanto schifo riuscisse a farsi spalare addosso prima di dire basta. Evidentemente il mancato arrivo dell’attaccante è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Un vaso che, bisogna dire, era pure davvero capiente. Vedremo come andrà a finire questa faccenda. Per il momento l’unica cosa certa è il dissenso di gran parte della tifoseria che chiede a gran voce che Zamparini venda il Palermo. Facebook è ormai da settimane inondato da dirette, videomessaggi, commenti. La tifoseria è più che mai spaccata e questo direi che è uno dei punti più negativi di questo calciomercato. Perché se già gli undici in campo vacillano è più che mai importante la forza del dodicesimo uomo, che questa volta rischia seriamente di venire meno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.