Calciomercato Roma e le voci che si rincorrono

244
lasicilia.it

Il campionato è ormai soltanto un ricordo e si aprono le danze del calciomercato: la Roma ha conquistato il terzo posto e accede ai preliminari di Champions League per la stagione calcistica 2016/2017.

Come ogni anno, in questo periodo di calciomercato, le decine di siti e radio romane che parlano 24 ore su 24 della squadra sprofondano in una crisi esistenziale degna del miglior Heidegger. Chi cerca uno scoop a destra, chi a sinistra. Chi vende tutta la squadra, chi compra mezza Europa calcistica. Nel tentativo di raccogliere tutti i movimenti di mercato proposti dal giornalismo monotematico, si finisce nel baratro della peggiore delle depressioni. Sembra in effetti che il presidente americano voglia vendere tutta la squadra, magazzinieri, giardinieri e bigliettai compresi. Il punto della situazione non è fattibile in chiave mercato: Spalletti, Sabatini e Pallotta stesso cavalcano l’onda della credulità popolare e infingardi citano giocatori a caso coinvolti in situazioni di mercato più inesistenti di Narnia. Pjanic è già stato accusato di essere un mercenario perché la Juventus, secondo i molti, avrebbe già pagato la clausola e il giocatore starebbe già chiudendo i pacchi per traslocare sotto la Mole Antonelliana. Nainngolan, secondo le voci che si rincorrono, ha già cambiato capigliatura e avrebbe trovato il parrucchino giusto per il freddo di Londra, in quanto avrebbe seguito Antonio Conte al Chelsea. E poi sono stati venduti Rudiger, Manolas, Szczesny, Digne, i capelli di Spalletti, le sigarette di Sabatini e il pizzaiolo marocchino che vende il kebab di fronte a Trigoria.

E chi parla del progetto del nuovo stadio, che finalmente è stato consegnato? Pallotta ha fatto recapitare dai lontani Stati Uniti d’America circa 30 faldoni contenenti centinaia di documenti di studio per la costruzione del nuovo stadio. Pare che tutto sia pronto per la costruzione del nuovo impianto e il presidente, da ieri a Roma, ha fatto capire di non voler mollare sulla questione stadio e non vuole vendere i pezzi pregiati della squadra. Spalletti gongola, e ai microfoni delle varie testate giornalistiche ci ha tenuto a ribadire che la squadra ha i cavalli giusti e occorre metterli in campo correttamente, dando loro la giusta mentalità. Con il suo abituale savoir faire ha dribblato le solite domande provocatorie, che pretendevano risposte sul titolo del prossimo anno.

Al momento si registra un solo acquisto dal calciomercato giallorosso: il portiere Allison. Il ragazzone titolare fra i pali della nazionale brasiliana è arrivato a Roma con tanta voglia di mettersi in mostra. Si spera che la Roma abbia trovato il portiere del futuro, visto che la permanenza di Szczesny non è così sicura.

La nota più esaltante di questo inizio di Giugno, per la società, è stata sicuramente la vittoria dello scudetto Primavera. I ragazzi di De Rossi (padre) hanno battuto l’eterna rivale Juventus in seguito alla lotteria dei calci di rigore. C’è da dire che la partita è stata dominata dai giovani giallorossi, che allo scadere erano anche passati in vantaggio credendo di aver messo l’ipoteca sulla partita, tuttavia non avevano fatto i conti con l’assistente che ha alzato un fuorigioco inesistente. È proprio sui giovani che il guru dei direttori sportivi Walter Sabatini ha investito le proprie energie, e i risultati sembrano finalmente arrivare.

Il calciomercato della Roma, da quel poco che si può prevedere, dovrebbe incentrarsi proprio sulle trattative relative ai giovani, sia quelli che sono sparsi nel mondo in prestito sia quelli della Primavera stessa. Sanabria, Paredes, Ponce e Sadiq sono i più appetibili. Poi ce ne sono altri come Tumminiello, Ricci, Capradossi che promettono benissimo e sono italiani: una cosa rara di questi tempi. In molti si chiedono perché si dovrebbero sacrificare campioncini di questo tipo per tenere i big oppure per creare plusvalenza e reinvestire o meno sul mercato. La Roma è principalmente un’azienda e come tutte le società deve chiudere un bilancio e pagare delle tasse allo stato. Il presidente crede nel progetto e sta investendo sulla questione stadio, anche se ha rassicurato i tifosi di voler tenere tutti da Rudiger a Nainngolan.

Ne sentiremo tante, ci saranno soffiate, indiscrezioni vere o false per tutto il periodo di calciomercato. Leggeremo come ogni anno, durante questo periodo, di acquisti stratosferici e cessioni importanti, e accuseremo i giocatori di essere mercenari. Le conclusioni tuttavia è meglio tirarle a Settembre quando il calciomercato chiuderà e le rose delle squadre saranno definite. Al massimo si potranno commentare le firme ufficiali, allora sì che le opinioni su questo o quell’altro acquisto saranno importanti.

Foto by LaSicilia.it

lasicilia.it
lasicilia.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.