Cassano al Genoa: voi credete?

288
Nella serata di ieri ha iniziato a circolare una foto ritraente Cassano e Juric seduti allo stesso tavolo. Inutile dire che in un attimo questa immagine sia diventato il principale argomento di discussione fra tutti i genovesi. È bastata una sola fotografia per dare per fatto il passaggio del Barese al Genoa.
Ma sul serio? Voi credete? Voi credete davvero che una trattativa di cui si parla da anni si possa concretizzare proprio adesso, nel momento in cui avrebbe meno senso di esistere? Preziosi, inutile girarci intorno, ha sempre cullato il sogno di portare in rossoblu Cassano ma ha sempre preferito evitare di realizzarlo per non aizzare ulteriormente le ire della piazza. Perché il presidente del grifone dovrebbe rischiare di dare vita a nuove contestazioni proprio nella stagione nella quale le contestazioni sono finite? Voi credete veramente che Preziosi acquisti Cassano proprio ora che è diventato un ex-giocatore? Voi credete davvero che la società corra un rischio così grande nel corso di un campionato che si prospetta estremamente tranquillo? Che senso avrebbe? Vero, direte voi, spesso nel calcio accadono cose senza senso ma sinceramente a questa non posso credere nemmeno sforzandomi. Quando mi è arrivata questa voce, ieri sera, ho sorriso sbuffando. Non per la voce in se stessa, ma per il fatto che dei giornalisti la abbiano potuta trasformare in notizia e che dei tifosi abbiano immediatamente abboccato. Non credo al passaggio di Cassano al Genoa ma credo alle casualità. Credo che Genova sia una città piuttosto piccola nella quale quasi tutti si conoscono, specie se appartenenti allo stesso ambiente, e nella quale possa capitare di cenare insieme per motivi extralavorativi.
Puntuale, nella tarda serata, è arrivata la smentita social della moglie del barese: chi lo avrebbe mai detto? Liberi di non crederci, certo. Io non riesco proprio a credere a Cassano in rossoblu, voi?
post-cassano
Foto prese dal web

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.