Bari, altri tre punti al cardiopalma e primato in classifica

10
Cavese - Bari
Cavese - Bari

Cavese-Bari 2-3, biancorossi corsari

Se non soffriamo non siamo contenti, della serie. Ma d’altronde quando si è tifosi del Bari devi mettere in conto sempre questo fattore, non esiste una via di mezzo. Va bene così, al cuor non si comanda, e quando si vince chissenefrega di tutto il resto. Magari si può discutere della difesa “ballerina”, della poca cattiveria nel chiudere la partita ma siamo solo alla terza giornata, tempo per migliorare ce n’è tanto, intanto godiamoci la vittoria e il primo posto in classifica. E così, dopo il pareggio per 1-1 contro il Teramo, dove la squadra biancorossa meritava la vittoria, almeno per quanto fatto vedere nel secondo tempo, oggi sono arrivati i 3 punti sul campo della giovane e arrembante Cavese, forse non troppo meritati, ma probabilmente nel calcio la legge della compensazione esiste davvero.

Partita dai due volti

Beninteso, quello del primo tempo di oggi è stato un buon Bari, che avrebbe potuto già chiudere la contesa se non ci fosse stato qualche errore di troppo in avanti, anche se c’è da dire che il terreno di gioco non ha di certo aiutato. La seconda frazione di gioco ha invece evidenziato ancora una volta qualche crepa nei meccanismi difensivi, con un Perrotta in giornata no ma con un Minelli che si è confermato davvero un ottimo elemento. Su tutti però svetta Daniele Celiento, che oltre a riscoprirsi bomber (da difensore) con una doppietta che si somma al gol della scorsa domenica, si conferma un giocatore fondamentale nello scacchiere di mister Auteri. Acquisto davvero azzeccato.

Mercato concluso con il botto

A proposito del mercato che si è concluso lunedì, i botti sono arrivati con due giocatori, Citro e Montalto, che alzano ancora di più il tasso tecnico del reparto avanzato e della rosa in generale. Certo, forse si poteva prendere un difensore rapido, ma io di sicuro non faccio l’allenatore nè tantomeno il direttore sportivo, e il responso sulla bontà della campagna acquisti diretta da Giancarlo Romairone la lascio al campo, a differenza dei soliti fenomeni da tastiera che sui social sembrano più interessati alla sorte di qualche calciatore in partenza piuttosto che a quelle della loro squadra del cuore. Peggio di un disco rotto. Tornando alla partita, è stato proprio Citro a calciare le due punizioni da dove sono nate le segnature dell’1-2 di Antenucci e del definitivo 2-3, quest’ultima grazie anche ad una uscita a vuoto del portiere dei campani. Ottima prova, soprattutto nel primo tempo, per Maita, padrone del centrocampo, e per Lollo, all’esordio da titolare.

Tanti impegni ma rosa lunga e all’altezza

Le soluzioni quindi, in attesa di recuperare anche qualche pedina importante come Simeri, di certo non mancano. Anche perchè gli impegni, anche infrasettimanali, sono tanti e ci sarà quindi bisogno spesso e volentieri di forze fresche. Domenica, a proposito, ci sarà la seconda trasferta consecutiva contro la Viterbese, per un confronto altrettanto difficile. Ma vincere aiuta a vincere…e speriamo anche a migliorare. Sempre e solo Bari!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.