Cesena-Frosinone: per i romagnoli la beffa arriva al 91′

314
Cesena-Frosinone

Il miglior Cesena della stagione domina contro il Frosinone: apre Cocco, ma impatta Mokulu nei minuti di recupero su un grave errore di Agliardi

Inevitabilmente, la maledizione dei minuti di recupero colpisce il Cesena. E’ capitato anche ieri sera, quando fino al 92′ i bianconeri avevano messo in mostra una delle migliori partite della stagione contro la capolista Frosinone. Forte pressing, grande spirito di sacrificio, collaborazione reciproca ma soprattutto qualità nella costruzione della manovra. La squadra allenata da Camplone è scesa in campo con il chiaro obiettivo di portare a casa quantomeno un punto, e la Curva Mare lo ha subito intuito. I primi 15′ sono stati un assolo bianconero sia sul campo che sugli spalti, con gli ultras del Cavalluccio a farla da padrone e a spingere la squadra fino alla rete dell’ex Cocco proprio sotto il settore più caldo dello stadio. Da quel momento in poi il Cesena non ha abbassato la pressione, come invece spesso è capitato durante questa stagione, ma ha provato ad andare nuovamente in gol consapevole della vena mortifera degli avanti gialloblu.

E se anche Ciofani e Dionisi, i due giocatori più attesi, non hanno inciso particolarmente sulle sorti del match, ci ha pensato Mokulu, attaccante belga proveniente dall’Avellino arrivato nel mercato invernale proprio per sostituire il numero 11 bianconero. E come nelle peggiori giornate calcistiche, ci ha pensato lui, al 92′, a pareggiare i conti di una gara in cui la capolista era stata annichilita sotto tutti i punti di vista da una squadra che lotta per non retrocedere. La beffa è sempre dietro l’angolo e i bianconeri quest’anno ci sono incappati più e più volte, come se fosse una maledizione che si ripete ciclicamente.

Al triplice fischio sono stati i tifosi provenienti dal Lazio ad esultare, quasi avessero strappato un importantissimo punto alla capolista Cesena. Ma no, le cose purtroppo non stanno così: quelli che sarebbero stati tre punti d’oro sono sfumati come sovente capita, ma ne è arrivato comunque uno di vitale importanza: a questo risultato bisognerà essere bravi a dare seguito nella gara interna di martedì sera contro il Brescia.


Articolo in collaborazione con www.cesenamio.it – Testo di Nicholas Brasini, foto di Stefano Manzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.