Il Cesena perde anche a Frosinone: Drago ai saluti

246

Con ogni probabilità la sconfitta 2-1 di Frosinone, la seconda in una settimana, metterà la parola fine all’esperienza di Drago sulla panchina del Cesena

Una sfida quella del Matusa nella quale i bianconeri avrebbero meritato sicuramente di più in virtù delle opportunità costruite, specialmente da Djuric, ma che come di consueto si chiude con il castigo da parte dell’avversaria di turno, quest’oggi il Frosinone. E dire che dopo lo svantaggio subito ad opera di Paganini al 19°, il pareggio di Ciano ad inizio ripresa aveva fatto ben sperare i tifosi romagnoli, ma ci ha poi pensato Ciofani a spegnere tutte le illusioni.

Ora la classifica è impietosa, penultimo posto davanti al solo Trapani, e come detto è probabilmente arrivata alla conclusione l’avventura cesenate di Massimo Drago iniziata nell’estate del 2015 che ha portato in dote “solo” un preliminare playoff, peraltro malamente perso in casa contro lo Spezia. L’annuncio del nuovo allenatore, con Stefano Colantuono in pole position, è atteso nelle prossime ore.

Il tecnico calabrese ha le sue grosse colpe, ma bisogna ammettere che la fortuna non è stata proprio dalla sua parte in questa stagione. Infatti, anche in una situazione al limite dell’imbarazzante (virtualmente esonerato, ma comunque in panchina), dimostra di saper mettere in campo una squadra dignitosa che sa e può giocare a calcio. “Il Cesena è la squadra che mi ha impressionato più di tutte” è il complimento beffardo del collega Pasquale Marino nel post gara. Il Cesena infatti nel primo tempo sciorina una discreta prova, sciupando tre nitidissime occasioni da gol con Djuric, ma chiude immeritatamente sotto di un gol la prima frazione, pur avendo subito un unico tiro da parte del Frosinone. Il refrain purtroppo è sempre lo stesso: non si segna davanti, venendo poi puniti alla prima disattenzione e così, nella ripresa, il Cesena domina inizialmente il campo e riesce a pareggiare, ma poi combina un nuovo patatrac difensivo e finisce 2-1 per il Frosinone


Articolo in collaborazione con www.cesenamio.it.
Testo di Ivan Zannoni. Foto di Agostino Valentini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.