Un Cesena generoso contro il muro della Salernitana

269

Nonostante le tante occasioni create, le folate offensive del Cesena si sono infrante contro il muro eretto dalla Salernitana. Una sola vittoria in quattro gare per i bianconeri

Il pubblico del Dino Manuzzi ieri sera si aspettava una risposta importante dopo il tonfo di Bari, ed in parte questa risposta è stata data. Il Cesena ha giocato una buona partita stazionando per 90′ più recupero nella metà campo della Salernitana, non riuscendo però a sbloccare la partita che si è così conclusa 0-0. I ragazzi di Drago hanno avuto il merito di orchestrare bene la manovra, ma purtroppo da tanti anni a Cesena manca il bomber d’area di rigore. E’ un peccato perché i romagnoli avrebbero meritato ampiamente la vittoria, e con questo pareggio la situazione di classifica si fa un po’ più negativa.

In realtà non bisognerebbe guardare la classifica dopo sole cinque giornate (quattro per il Cesena che deve recuperare quella con l’Ascoli), però ad oggi i bianconeri hanno vinto solamente una partita su quattro disputate. In attesa che gli infortunati eccellenti tornino a disposizione, sarebbe stato fondamentale mettere in cascina quanti più punti possibili. La difesa ieri ha giocato molto bene, tenendo alta la linea e non rischiando nulla. Finalmente Balzano è tornato sulla fascia e nel corso del primo tempo l’ha letteralmente dominata, salvo poi spegnersi nella seconda frazione di gara. Perticone e Ligi hanno dimostrato di essere un’ottima coppia, e Renzetti quando ha potuto ha macinato chilometri come da abitudine.

Il problema vero è il centrocampo. Purtroppo nessun giocatore è in grado di illuminare con una giocata, nemmeno lo stesso Schiavone che ha dimostrato di avere qualità ma non tali da mettere un compagno davanti al portiere. Cinelli e Kone spesso si nascondono e sono piuttosto utili in fase di interdizione, ma in quella d’impostazione si nota, ogni partita di più, che manchino lo spunto e la classe per sbloccare il match. In attacco il solo Djuric purtroppo non può bastare: Di Roberto si accende ad intermittenza e Garritano è ancora troppo discontinuo.

Leggendo i commenti sul web di questa mattina, si nota come la partita contro la Salernitana dell’ariete bosniaco abbia “spaccato” in due l’opinione dei tifosi. Da un lato gli si rimprovera di non aver capitalizzato nemmeno una delle occasioni avute, dall’altro lo si elogia perché ha fatto reparto da solo smistando una serie incredibile di palloni andando più volte vicino al gol. Dagli spalti la gara di Djuric ha fatto pensare a qualche anno fa, quando ancora faceva fatica a stoppare un pallone e a girarsi verso la porta. Ad oggi il bosniaco è cresciuto enormemente sia in fase di possesso palla che a livello di pericolosità. Purtroppo non ha segnato, ma se avesse messo in rete quel pallone con quella splendida semi rovesciata…


Articolo in collaborazione con www.cesenamio.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.