Il Cesena vince a Empoli (1-2 dts) e passa il turno

291

Dopo tanto, troppo tempo, il Cesena torna in Romagna vincitore: con Panico e Rodriguez i bianconeri confezionano l’impresa ad Empoli in Coppa Italia

Il Cesena che vince in trasferta era una di quelle cose di cui ci eravamo un po’ dimenticati. Anzi, in questa stagione, era ancora un frutto proibito, un qualcosa di leggendario di cui si sente parlare ma del quale non esistono prove concrete. Ed invece lo gustiamo proprio nell’occasione più insperata, ovvero quando si fa visita infrasettimanale all’Empoli, seppur in crisi, comunque squadra di categoria superiore: le reti di Panico nella ripresa e di Rodriguez nel primo tempo supplementare (in mezzo il temporaneo pareggio di Gilardino) regalano ai bianconeri una vittoria che fa morale ed il passaggio agli ottavi di finale di Coppa Italia, nei quali incontreranno a gennaio il Sassuolo dei tanti ex.

Ricordo bene l’ultima volta che il Cesena giocò ad Empoli, quando terminò con un tristissimo 2-0 per i padroni di casa in una partita nella quale i bianconeri quasi nemmeno scesero in campo ed i gol di Maccarone e Signorelli furono la logica conseguenza. Non che oggi mi aspettassi lo stesso copione, ma bisogna ammettere il rischio c’era tutto… Troppo poco importante la Coppa Italia quando si va male nel campionato di serie B per dedicarle particolare pathos ed attenzione, apparentemente incolmabile la differenza di categoria soprattutto in trasferta, troppe le seconde linee in campo per sperare di esprimersi al massimo. Ed invece i rigenerati ragazzi di Andrea Camplone confezionano l’impresa e per una volta torneranno in Romagna da vincitori. Alleluia, alleluia!

Certe partite alle 15 di un martedì pomeriggio di fine novembre non sono certo un bello spot per il calcio, ma sia Empoli che Cesena hanno fatto il loro dovere, seppur per pochi intimi, sia al Castellani che davanti alla tv. Il Cesena ha meritato la vittoria perché ha giocato con voglia e determinazione, limitando gli errori, ed anche se la prestazione del centrocampo non è stata eccelsa, l’attacco ha ben giostrato ed è andato a segno due volte, con il neo entrato PanicoRodriguez, l’uomo che a volte scompare, quando deve metterla dentro si ricorda sempre come si fa. Discreta anche la prova difensiva, nonostante l’incertezza con cui ha consentito a Gilardino di pareggiare i conti, e dove non sono arrivati terzini e centrali ci ha pensato uno strepitoso Agazzi in giornata di grazia con tre interventi capolavoro.

Insomma una vittoria voluta che purtroppo non porta punti in classifica, ma che fa tanto morale per i prossimi terribili impegni alle porte con Benevento e Cittadella. E speriamo che l’onda positiva prosegua e si propaghi!


Articolo in collaborazione con www.cesenamio.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.